Elezioni 2022, Meloni: "Orgogliosi della fiamma, ma io non sono fascista"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Sab, Ott

Elezioni 2022, Meloni: "Orgogliosi della fiamma, ma io non sono fascista"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - ''La fiamma nel simbolo di Fdi non ha niente a che fare con il fascismo, ma è il riconoscimento del viaggio fatto dalla destra democratica attraverso la storia della nostra Repubblica. E noi ne siamo orgogliosi''. A sottolinearlo è Giorgia Meloni in una lunga intervista allo 'Spectator', storico settimanale

conservatore britannico, che in copertina riporta una caricatura della presidente di Fdi con il titolo 'Prima donna' e la domanda Giorgia Meloni è la donna più pericolosa in Europa?'.  

''Quando abbiamo fondato Fdi - dice Meloni al giornalista Nicholas Farrell, autore della biografia 'Mussolini: a new life' - lo abbiamo fondato come partito del centro-destra, a testa alta. Quando sono qualcosa, io lo dichiaro. Io non mi nascondo mai. Se fossi fascista, direi che sono fascista. Invece, non ho mai parlato di fascismo, perché non sono fascista''. 

''Credo che la grande sfida globale oggi, non solo in Italia, sia tra coloro che difendono un'identità e coloro che non la difendono. Se fossi britannica, probabilmente voterei per i Tories...'' dichiara la presidente di Fdi al settimanale britannico.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.