Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Mar, Lug
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione

Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Studio Usa, trasporti pubblici maglia nera

Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione

 

Felicità? È spostarsi in bici. Almeno secondo i risultati di uno studio americano, che ha esaminato come la modalità di viaggio, la durata, lo scopo e la compagnia influenzassero il benessere personale, attribuendo alle due ruote il primato del mezzo di trasporto giornaliero che rende più soddisfatti. La ricerca, pubblicata su Transportation Research Part A: Policy and Practice e guidata dall'Università del Minnesota, ha preso in esame i dati 2012-2013 di un sondaggio denominato American Time Use Survey, su come gli americani usano il tempo. L'attenzione si è focalizzata sul modo in cui alcune caratteristiche degli spostamenti giornalieri modellassero sei emozioni diverse durante il viaggio, tra cui felicità, stanchezza, stress, tristezza. È emerso che la bici è il mezzo che genera più felicità, mentre a dare meno soddisfazione e a risultare meno significativo è il trasporto pubblico. La ricerca ha permesso anche di evidenziare che la durata del viaggio ha un'associazione negativa con la felicità e una positiva con lo stress, e che anche lo scopo conta. Se ad esempio ci si sposta per raggiungere un amico, o per un hobby o ancora per fare attività fisica, le emozioni sono più positive che negative, mentre l'esatto contrario avviene se ci muove per lavoro. Infine, anche la compagnia quando si viaggia è importante. "La famiglia e gli amici - spiega la ricercatrice Yingling Fan - hanno un ruolo nel nostro modo di viaggiare. La nostra ricerca dimostra che viaggiare con loro, soprattutto con i bambini, non è solo più felice, ma più significativo che farlo da soli".

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook