Coronavirus, Tajani: "Con parlamentari malati non si garantisce democrazia"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Sab, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Tajani: "Con parlamentari malati non si garantisce democrazia"

Coronavirus, Tajani: "Con parlamentari malati non si garantisce democrazia"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

''Questa è una guerra contro un nemico invisibile...". Di fronte all'emergenza coronavirus, con vari parlamentari positivi o in quarantena, Antonio Tajani chiede che Camera e Senato valutino ogni opzione sul tavolo, anche quella di chiudere i palazzi garantendo "i lavori a distanza", non il voto.

Coronavirus, Tajani:
Coronavirus, Tajani: "Con parlamentari malati non si garantisce democrazia"

 

Il vicepresidente di Forza Italia è molto preoccupato e dice all'Adnkronos: ''Qui non si tratta di una guerra contro il terrorismo, qui siamo di fronte a un virus, che corre veloce ed è invisibile... E' giusto avere gente al comando disponibile, ma se poi si ammalano tutti i parlamentari, che facciamo? Così non garantiamo certo la democrazia. Vediamo cosa succede nei prossimi giorni". 

"Io - sottolinea il numero due di Forza Italia - sono per chiudere tutto. Non sappiamo cosa succederà a Roma... E ancora: ''Si combatte contro un nemico invisibile -rimarca il vicepresidente del Ppe- Se non c'è bisogno di fare assemblee in questo momento, il Parlamento può pure continuare a lavorare a distanza. Ma sono contrario al voto a distanza. Oppure possiamo pensare di fare come in Gran Bretagna affidando ai capigruppo il voto". Tajani invita a trovare soluzioni alternative: ''I decreti del governo con le misure anti Covid-19 basta reiterarli. Se mandiamo in giro i parlamentari che possono essere inconsapevolmente portatori sani del virus e si ammalano poco alla volta tutti, che succede? Dove e come la garantiamo la democrazia?". 

"Vedo a Roma ancora troppi negozi aperti, troppa gente in strada. Per non parlare poi della necessità di sanificare le strade'', continua Tajani, che chiede che si riducano in maniera drastica i lavoratori in tutti i ministeri. "Io - dice ancora all'Adnkronos - ridurrei drasticamente anche le presenze nei ministeri: deve lavorare solo chi è indispensabile, per ridurre la possibilità che arrivi il virus nei gangli vitali dello Stato. Serve una strategia anche nella pubblica amministrazione. Se si bloccano anche i ministeri che si fa?". 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook