Coronavirus, l'Ue 'chiude' le frontiere - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Ven, Lug

Coronavirus, l'Ue 'chiude' le frontiere

Coronavirus, l'Ue 'chiude' le frontiere

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

I capi di Stato e di governo dell'Ue hanno "concordato di rafforzare il confine esterno applicando una restrizione coordinata dei viaggi non essenziali verso l'Ue per 30 giorni".

Coronavirus, l'Ue 'chiude' le frontiere
Coronavirus, l'Ue 'chiude' le frontiere

 

Lo dice il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, al termine della riunione dei leader Ue in videoconferenza. 

L'Unione Europea e i suoi Stati membri, spiega Michel, "faranno 'whatever it takes', qualsiasi cosa sia necessaria, per affrontare le sfide che abbiamo davanti e per ripristinare la fiducia e sostenere una rapida ripresa, per il bene dei cittadini". "Abbiamo dato mandato all'Eurogruppo di monitorare gli sviluppi economici e finanziari con continuità e attenzione e di adattare la risposta, senza ritardo, all'evoluzione della situazione", ha spiegato ancora. 

"Ci ritroveremo ancora in videoconferenza la prossima settimana. Il Consiglio Europeo che si sarebbe dovuto tenere a Bruxelles giovedì e venerdì non avrà luogo, ma sarà sostituito da una videoconferenza. Serriamo i ranghi davanti ad una crisi seria e grave", conclude.