Coronavirus, Iss: "Un caso su 5 asintomatico"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mar, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Iss: "Un caso su 5 asintomatico"

Coronavirus, Iss: "Un caso su 5 asintomatico"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il 20,4% dei casi di Covid-19 diagnosticati in Italia è asintomatico, il 15% paucisintomatico, il 33% lieve, il 16,9% severo e il 3,1% critico.

Coronavirus, Iss: "Un caso su 5 asintomatico"
Coronavirus, Iss: "Un caso su 5 asintomatico"

 

E' quanto emerge dall'ultimo report dell'Istituto superiore di sanità presentato oggi a Roma. 

"Stiamo andando verso un numero di casi segnalati molto basso in tutte le Regioni", ha affermato Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), durante la conferenza stampa confermando tuttavia una variabilità tra Regioni: "Ce ne sono alcune con un livello di circolazione ancora significativo, altre dove la circolazione è intermedia, altre dove è bassa". E affermando che "attualmente a livello nazionale l'indice di contagiosità R0 è fra 0,5 e 0,7". 

L'indice di contagiosità Rt in Italia oscilla molto nelle varie regioni. Secondo l'ultimo report dell'Istituto superiore di sanità, si va dallo 0,29 delle Marche allo 0,96 della Puglia. Spicca il caso della Sicilia, con un valore di 1,12. "In Sicilia sono segnalati pochi casi di infezione con trend in riduzione nell'ultima settimana. L'Rt leggermente superiore ad 1 - hanno sottolineato gli esperti - potrebbe riflettere pregressi focolai limitati e di per sé non implica un aumento diffuso di trasmissione". Ecco il dettaglio regione per regione: Abruzzo 0,75; Basilicata 0,88; Bolzano 0,44; Calabria 0,8; Campania 0,6; Emilia Romagna 0,53; Friuli Venezia Giulia 0,51; Lazio 0,62; Liguria 0,65; Lombardia 0,57; Marche 0,29; Molise 0,42; Piemonte 0,53; Puglia 0,96; Sardegna 0,48; Sicilia 1,12; Toscana 0,6; Trento 0,44; Umbria 0.83; Valle d'Aosta 0,52; Veneto 0,53. 

In ogni caso ora "siamo a 5 giorni" dall'inizio dall'allentamento delle misure restrittive contro il contagio da Covid-19. "Non abbiamo ancora dati sull'impatto" dell'avvio della fase 2 sulla circolazione del virus. "Lo vedremo la prossima settimana".  

Navigli affollati, Iss: "Immagini che fanno preoccupare" 

Rezza (Iss): "Molte fake news su stranieri e Covid" 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook