Coronavirus, Johnson: "Lockdown non finirà questa settimana"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Ven, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Johnson: "Lockdown non finirà questa settimana"

Coronavirus, Johnson: "Lockdown non finirà questa settimana"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Questo semplicemente non è il momento di mettere fine al lockdown questa settimana".

Coronavirus, Johnson:
Coronavirus, Johnson: "Lockdown non finirà questa settimana"

 

Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson in un discorso alla nazione, sottolineando piuttosto che si stanno prendendo "i primi provvedimenti attenti per modificare le nostre misure". Poi il primo ministro ha annunciato che, "grazie ai vostri sacrifici siamo adesso nelle condizioni di iniziare a muoverci verso il livello 3" di allerta dal livello 4 per l'emergenza coronavirus. Johnson ha quindi sottolineato che "tutti avranno un ruolo da giocare nel tenere il fattore R (l'indice di contagio) basso, restando attenti e seguendo le regole".  

Il premier ha anche annunciato che le scuole primarie e i negozi potrebbero riaprire a partire dal primo giugno, caffè e ristoranti da luglio, mentre già da mercoledì saranno consentite alcune attività all'aperto. Il perseguimento di questo piano dipenderà da 'grandi se'. "Devo ribadire - ha detto - che tutto questo sarà condizionato, dipenderà da una serie di grandi se. Dipenderà da tutti noi, dall'intero Paese, seguire i consigli, osservare il distanziamento sociale e tenere basso l'indice R". 

Inoltre, quarantena per chi arriva nel Regno Unito. "Per prevenire nuove infezioni dall'estero", ha detto, "presto" sarà imposta "la quarantena sulle persone che arrivano nel Paese in aereo". Ma per i viaggiatori francesi nel Regno Unito e britannici in Francia questo obbligo non ci sarà, hanno annunciato Johnson e il presidente francese Emmanuel Macron in un comunicato congiunto nel quale si precisa che "qualsiasi misura su entrambi i lati" della Manica sarà "presa in forma coordinata e reciproca". 

In Gran Bretagna con altri 269 decessi nelle ultime 24 ore il bilancio ufficiale dei morti per Covid-19 sale a 31.855. Lo ha reso noto il dipartimento della Sanità comunicando che su un totale di oltre 1,3 milioni di test condotti 219.183 sono risultati positivi al coronavirus. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook