Coronavirus, in Africa più di 66.000 casi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mer, Ott
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, in Africa più di 66.000 casi

Coronavirus, in Africa più di 66.000 casi

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sono più di 66mila i casi confermati di Covid-19 in Africa.

Coronavirus, in Africa più di 66.000 casi
Coronavirus, in Africa più di 66.000 casi

 

L'ultimo bollettino dell'ufficio regionale dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) precisa che si registrano 66.119 contagi e 2.331 decessi per complicanze causate dal coronavirus. 

Il Sudafrica si conferma il Paese con il maggior numero di casi - ben 10.652 - e un bilancio di 206 morti. E' invece in Egitto che si registra il maggior numero di decessi dall'inizio dell'emergenza sanitaria: i dati parlano infatti di 533 morti e 9.746 casi. Tra i Paesi più colpiti, anche il Marocco (6.226 contagi e 188 vittime) e l'Algeria (5.891 casi e 507 decessi). L'Oms sottolinea anche come siano più di 22.000 le persone che nel continente sono guarite dopo aver contratto l'infezione. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook