Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
09
Mar, Mar

Zingaretti: "Persone senza lavoro, priorità è ricostruire fiducia"

Zingaretti: "Persone senza lavoro, priorità è ricostruire fiducia"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Abbiamo il dovere di dare sicurezze alla comunità in questo tempo sospeso con mille insidie e timori.

Zingaretti:
Zingaretti: "Persone senza lavoro, priorità è ricostruire fiducia"

 

Ci troviamo in un mondo completamente diverso da quello che avevamo lasciato solo qualche settimane fa, un mondo travolto da un evento senza precedenti: oltre malattie e ferite, ci sono persone senza lavoro, senza reddito, commercianti che rischiano di chiudere, imprenditori in assoluta incertezza per il futuro, famiglie più povere. La nostra priorità assoluta e unica dovrà essere ricostruire fiducia e dare una speranza. Siamo ancora dentro l'emergenza, c'è ancora da lottare ma per farlo l'aspirazione deve essere quello di fare sistema nella chiarezza e nel confronto, di reagire compatti. Così il sistema Lazio si tirerà fuori". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti nella sua relazione al Consiglio regionale del Lazio dedicato all'emergenza sanitaria 'Covid-19'.  

Prima di cominciare il suo intervento, Zingaretti ha chiesto un minuto di silenzio per tutte le vittime del coronavirus. Poi ha ringraziato tutti coloro che durante la sua malattia gli hanno mandato messaggi di solidarietà: "ho passato giorni complicati ed è stato importante sentirvi tutti vicini. Ma ancora più importante è essere vicini oggi in una fase di passaggio".  

"E' giusto e importante che il Consiglio regionale sia il principale luogo di confronto, di elaborazione per una risposta poderosa all'altezza della sfida immensa che ci attende nei prossimi mesi di fronte a un cataclisma sociale, economico e sanitario di proporzione inedite che non è concluso", aggiunge Zingaretti.  

"Da lunedì - assicura quindi il presidente della Regione Lazio - massimo rigore e massima attenzione perché dalla capacità di risposta in questa fase di transizione che dipende la possibilità di ripartire davvero. La prima vera grande manovra economica e di sviluppo è sconfiggere il virus e trovare un punto di compromesso per tornare alla vita sociale, a produrre e a consumare".  

"Da lunedì cambierà molto - ha annunciato - aspettiamo il nuovo decreto nazionale, ma visto il nostro tasso di contagio noi potremo essere in grado di far ripartire gran parte delle attività ancora chiuse, dal consumo sul posto in bar e ristoranti, a parrucchieri e centri estetici, ai negozi al dettagli, ai centri commerciali, ai centri sportivi all'aperto. Abbiamo stabilito, con le categorie, un protocollo per ogni settore. Per quanto riguarda la stagione balneare, dobbiamo aspettare: ma dico subito che dovremo pensare anche alle spiagge libere, aiutando i Comuni nella gestione”.  

Nel corso del suo intervento, Zingaretti ha spiegato che la Regione ha corso rischi enormi: "La nostra Regione ha affrontato con serietà una sfida terribile" ma ha saputo mettere in campo "una risposta che ha limitato l'impatto". Per ora il "sistema nel suo complesso ha retto, anche grazie al lockdown e al comportamento corretto dei cittadini, ma la tenuta si deve anche a scelte di politica sanitaria unite alla professionalità del personale medico-infermieristico che saranno preziose ora per il futuro".  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato