Bolsonaro minaccia: "No pregiudizi ideologici o Brasile fuori da Oms"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Gio, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Bolsonaro minaccia: "No pregiudizi ideologici o Brasile fuori da Oms"

Bolsonaro minaccia: "No pregiudizi ideologici o Brasile fuori da Oms"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Jair Bolsonaro minaccia di seguire l'esempio di Donald Trump e far uscire il Brasile dall'Organizzazione mondiale per la Sanità, Oms, se questa non abbandona un "pregiudizio ideologico" nella gestione della pandemia di Covid 19.

Bolsonaro minaccia:
Bolsonaro minaccia: "No pregiudizi ideologici o Brasile fuori da Oms"

 

"Gli Stati Uniti hanno lasciato l'Oms e noi valuteremo, in futuro, se l'Oms ha lavorato senza pregiudizi ideologici, altrimenti anche noi saremo fuori", ha detto in una conferenza stampa il presidente brasiliano. 

"Non abbiamo bisogno che nessuno dall'esterno ci dia indicazioni sulla nostra sanità" ha detto ancora Bolsonaro riferendosi allo studio dell'Oms sull'utilizzo della idrossiclorochina contro il coronavirus. "A cosa serve l'Oms? - si è poi domandato - qualche giorno fa ha raccomandato di non continuare gli studi sulla idrossiclorochina e poi ha fatto marcia indietro. Prendono solamente i soldi ed iniziano a pensare in modo diverso". 

Intanto nel Paese si sono registrati 30.830 nuovi casi di Covid 19 nelle ultime 24 ore, portando il numero dei malati ad oltre 645mila, il secondo Paese al mondo più colpito dalla pandemia dopo gli Stati Uniti. Lo rende noto il ministero della Sanità brasiliano che rende noti anche 1005 nuovi decessi, portando il totale dei morti per la pandemia a 35.026, il terzo bilancio più grave dopo quello degli Usa e del Regno Unito. Gli stati dove si sono registrati il maggior numero dei nuovi casi sono quelli di Sao Paulo, con 5.365 positivi, e di Bahia, con 2.965. A Sao Paulo anche il numero maggiore di morti, 281, Rio de Janeiro con 146. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook