Vaccini, Lombardia e Marche vicine a 90% dosi somministrate - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Mer, Mag

Vaccini, Lombardia e Marche vicine a 90% dosi somministrate

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Vaccini anti covid in Italia, sono la Lombardia e le Marche le due Regioni più vicine all'obiettivo di somministrare il 90% delle dosi a disposizione delle Regioni fissato dal commissario straordinario all'emergenza, Francesco Paolo Figliuolo. Entrambe le Regioni si attestano su una percentuale dell'89,3% di dosi iniettate rispetto a

quelle distribuite. E' quanto emerge dai dati contenuti nel report vaccini anti-covid del governo. Le due Regioni con la percentuale più bassa di dosi inoculate sono invece la Sicilia (78,3%) e la Calabria (78,8%). La media nazionale è dell'85,6% per un totale di 21.161.899 di dosi iniettate sulle 24.733.960 distribuite. Sono di 6.379.737 le persone vaccinate a oggi in Italia.