Isole Covid free, Figliuolo: "Per le piccole ipotesi vaccinazione di massa" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Lun, Mag

Isole Covid free, Figliuolo: "Per le piccole ipotesi vaccinazione di massa"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Isole Covid free. ''Nel contesto della campagna vaccinale, verrà data massima attenzione anche alla messa in sicurezza degli abitanti delle piccole isole'' fa sapere in una nota la struttura del commissario straordinario all'emergenza coronavirus Francesco Paolo Figliuolo. ''Il tema sarà affrontato domani mattina dal commissario

straordinario nel corso di una conferenza, organizzata dal Governo, cui parteciperanno l’Ancim, l’associazione che riunisce i Comuni delle isole minori, e i rappresentanti di altre isole - si legge nella nota -. Tra le ipotesi di lavoro figura la possibilità di effettuare la vaccinazione di massa per mettere in sicurezza le isole minori, partendo da quelle che possono presentare una particolare esposizione al rischio epidemiologico e che non sempre sono provviste di presidi sanitari adeguati''. 

''In merito ad alcuni articoli apparsi sulla stampa, relativi all’individuazione di categorie diverse da quelle previste nell’ordinanza 6 del 9 aprile scorso'', la struttura del commissario straordinario all'emergenza precisa che ''la campagna vaccinale continua con focus su anziani e soggetti fragili, mirando a rafforzare un trend positivo che ha fatto registrare incrementi diffusi a livello nazionale, per ciò che riguarda le somministrazioni, contemporaneamente a una decisa diminuzione dei decessi e dei ricoveri ordinari e in terapia intensiva''. ''In particolare, dal 10 aprile ad oggi, si è rilevato un meno 26% di decessi, meno 34% di ricoveri ordinari e meno 31% di ricoveri in terapia intensiva'' concludono.