Covid, Bassetti: "Io nel Cts? Ora no, parliamo lingue diverse ma in futuro..."
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Ven, Gen

Covid, Bassetti: "Io nel Cts? Ora no, parliamo lingue diverse ma in futuro..."

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Sono lusingato dalle parole del sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ma per partecipare un domani al Cts ci vuole un impianto diverso a livello di ministero. Così come stanno le cose, si parlano lingue diverse tra me e il Cts". Così all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive

all'ospedale San Martino di Genova, commenta quanto detto dal sottosegretario alla Salute Costa sull'ipotesi di una revisione dei componenti del Cts e del contributo "importante" che potrebbe dare Bassetti. 

"Ad oggi non mi sentirei di andare a fare il consulente perché su molte decisioni non ho condiviso le posizioni del ministero della Salute, ci sono però persone molto valide nel Comitato tecnico scientifico. Se poi le cose un domani cambieranno, vedremo. In questo momento credo che ci sia più bisogno di me qui al San Martino di Genova e come consulente del presidente Toti nella task force regionale", ha aggiunto. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.