Ricerca: Gsk Vaccines ospita Embl in Italy
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Sab, Lug

Ricerca: Gsk Vaccines ospita Embl in Italy

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - I leader nel settore dell'industria, rappresentanti di startup biotech, esperti di dati e ricercatori dal mondo dell'accademia si ritrovano all'evento 'Embl Italy' il 26 e 27 maggio, in presenza e da remoto, presso il sito Gsk Vaccines di Siena. All'appuntamento, organizzato da Embl (European Molecular Biology Laboratory) e Gsk

Vaccines, giunto alla sesta edizione, parteciperanno anche numerosi ricercatori italiani tra gli esperti che discuteranno di biologia delle infezioni, microbiologia, biologia strutturale e intelligenza artificiale. 

Dal 2016 l'Embl organizza l'appuntamento annuale 'Embl in Italy' in collaborazione con enti di ricerca pubblici e privati. Lo scopo è di condividere i risultati di ricerca dell'Embl con la comunità scientifica italiana e la comunità locale di alumni, e di incrementare la rete di collaborazioni in Italia, uno degli Stati fondatori dell'Embl e che da oltre vent'anni ospita una delle sue 6 sedi in Europa. 

Nella sessione dedicata all’intelligenza artificiale, Sameer Velankar, team leader presso la sede inglese dell'Embl (European Bioinformatics Institute, Embl-Ebi) presenterà Alphafold, l'algoritmo in grado di predire le strutture proteiche a partire dalla loro sequenza. Sviluppato da DeepMind e messo a disposizione della comunità scientifica attraverso una partnership con l'Embl, è stato definito la scoperta scientifica più importante del 2021 dalla rivista 'Science'. A quasi un anno dalla sua pubblicazione, sono oltre un milione le strutture proteiche già determinate da Alphafold. E' prevista inoltre una keynote lecture di Sergio Abrignani, direttore scientifico dell'Istituto nazionale di genetica molecolare (Ingm), che parteciperà anche al dibattito 'Strumenti per affrontare la prossima pandemia', a chiusura dell'evento. 

"Gli eventi Embl in Italy sono un modo emozionante per incontrare scienziati leader nel settore ed essere aggiornati sulle ultime ricerche - afferma Cornelius Gross, direttore ad interim della sede italiana dell'Embl a Monterotondo, nei pressi di Roma - Siamo entusiasti che Gsk ospiti quest'anno l'evento annuale che è organizzato dall'Embl e dalla sua rete di alumni a beneficio della comunità italiana delle scienze della vita". 

Sono numerose le connessioni scientifiche già esistenti tra Embl e Gsk, frutto anche della presenza di un gruppo di alumni Embl all'interno di Gsk, promotori dell'evento. Tra questi Ennio De Gregorio, responsabile globale ricerca vaccini batterici Gsk Vaccines, che in Embl ha completato la sua formazione con un dottorato di ricerca. "E' un onore - commenta De Gregorio - ospitare l'evento annuale di Embl all'interno del sito Gsk Vaccines di Siena per un confronto scientifico di alto livello sul tema delle malattie infettive e, più in generale, della salute umana. Sono certo che questo incontro potrà aprire la strada a nuove opportunità per collaborare, fare rete e condividere innovazione in aree di interesse scientifico e di ricerca comuni, sia con Embl, Centro di eccellenza per la biologia molecolare in Europa, che attraverso il network degli Embl alumni che avremo il piacere di ospitare”. 

L'evento mira inoltre a promuovere un dialogo prezioso tra enti di ricerca pubblici e privati, mettendo in evidenza le risorse reciproche, le opportunità di collaborazione e le opportunità di carriera offerte dagli enti partecipanti. "Questo è il sesto evento annuale Embl in Italy e il secondo ad essere ospitato in un'azienda, grazie alla rete di alumni Embl che facilita questi eventi - dichiara Mehrnoosh Rayner, coordinatrice del team di Alumni Relations dell'Embl - Questi incontri offrono un'ottima opportunità per favorire lo scambio tra i ricercatori, fare rete con i principali attori e i nuovi talenti nel campo delle scienze della vita, essere ispirati da nuove ricerche". 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.