Covid oggi Italia, "Italia ancora in rosso scuro"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Sab, Lug

Covid oggi Italia, "Italia ancora in rosso scuro"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Italia anche questa settimana in rosso scuro, nella fascia di maggior rischio Covid, secondo l'ultimo aggiornamento della mappa a colori dell'Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), che viene elaborata sulla base dei nuovi casi registrati negli ultimi 14 giorni ogni 100mila abitanti e del tasso di

positivi tra i test effettuati, ponderati per il tasso di vaccinazione della popolazione. Anche questa settimana nessuna area risulta colorata di verde, mentre le uniche aree gialle sono una parte dell'Irlanda, una della Danimarca e la Lettonia. Moltissime le zone grigie, colore che indica un livello di test insufficiente per determinare la stratificazione del rischio Covid. 

Il rosso scuro resiste in molte aree dell'Ue, pur apparendo in ritirata: oltre alla Penisola italiana, sono di questo colore il Portogallo, Lussemburgo, buona parte della Francia, della Spagna e della Finlandia, e alcune regioni di Austria e Grecia. Si allarga il rosso chiaro, che tinge alcune zone di Spagna, Francia, Austria e Grecia, l'intero Belgio, l'Islanda, la Slovenia, l'Estonia, parte della Croazia e dell'Irlanda.  

In grigio parte di Spagna, Croazia e Finlandia e interi Paesi: Svezia, Norvegia, Lituania, Paesi Bassi e tutto il blocco Est. Per la Germania continuano a risultare "insufficienti dati disponibili" ai fini della mappa.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.