Iacono (Engie): "Obiettivo net zero carbon entro il 2045" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Dom, Ott

Iacono (Engie): "Obiettivo net zero carbon entro il 2045"

Sostenibilita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Engie è un player energetico a 360°: leader della transizione energetica, presidia l’intera filiera per accelerare la transizione verso un’economia carbon neutral, conciliando performance economica e impatto positivo sulle persone e sul pianeta. Engie ha l’obiettivo net zero carbon entro il 2045". Così

Monica Iacono, Ceo di Engie Italia, nel suo intervento all’evento ‘Il Climate Pledge: l’impegno del digitale per la sostenibilità’.  

“Engie ha raggiunto in Italia circa 500 MW di capacità produttiva rinnovabile, distribuita in oltre 20 parchi eolici e fotovoltaici presenti in diverse regioni italiane tra cui Sicilia, Molise, Umbria, Lombardia, Basilicata, Puglia, Calabria e Campania - continua - L’obiettivo è di arrivare a 1,2 GW entro il 2025, grazie ad un ambizioso piano di sviluppo basato su importanti e crescenti investimenti, contribuendo in modo significativo al Piano Energia e Clima 2030 (Pniec) e alla decarbonizzazione del nostro Paese”.  

“I due importanti impianti agro-fotovoltaici che stiamo costruendo, in collaborazione con Amazon, a Mazara e Paternò in Sicilia si collocano proprio in questo contesto - spiega - In particolare, il progetto Agro-Fotovoltaico di Engie è un progetto estremamente innovativo, un vero esempio di progettualità orientata alla sostenibilità intesa nel suo senso più ampio, abbracciando non solo la dimensione ambientale ma anche quella economica e sociale. Si basa su un’integrazione virtuosa con le attività agricole garantendo la salvaguardia del paesaggio rurale e una ricaduta positiva sul territorio”.  

Continua Iacono: “Il nostro costante impegno per la decarbonizzazione del paese passa, oltre che per lo sviluppo delle rinnovabili, anche dai nostri progetti e dalle nostre soluzioni di efficienza energetica per case, aziende, edifici, scuole, ospedali, università fino alla riqualificazione dell’illuminazione pubblica e alla realizzazione di sistemi energetici, quali ad esempio le reti di teleriscaldamento per le città, che trasformiamo in smart city”.