Patrimoniale, Gassmann: "Chi ha di più aiuti chi è in difficoltà" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

Patrimoniale, Gassmann: "Chi ha di più aiuti chi è in difficoltà"

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Alessandro Gassmann accende il dibattito social sulla patrimoniale. L'attore interviene sull'argomento, tornato d'attualità anche nel mondo politico, con un post su Twitter. "In momenti difficili, chi ha molto, può, e secondo me dovrebbe, dare a chi è in maggiore difficoltà. Nel nostro paese, chi è da anni in maggiore difficoltà, sono i giovani", scrive Gassmann con l'hashtag 'patrimoniale'.

alternate text

 

Il suo post ottiene diversi like e parole di apprezzamento: "Dovrebbe essere scontato che chi è stato bravo e fortunato e ha molto dia qualcosa per aiutare chi è in difficoltà, temo che, purtroppo, non sia così e la gente guardi quasi esclusivamente a se stessa", scrive un utente.

Non manca, però, chi prende le distanze dal suo pensiero e pone l'accento soprattutto su un altro aspetto: la disoccupazione. "Devono dargli lavoro e dignità non soldi e pantofole", "L'ideale non sarebbe dare ai giovani lavoro invece di soldi?", "I giovani hanno bisogno di lavoro (equo e non sfruttamento) e null’altro. Se dai loro la possibilità di lavorare potranno costruire la loro vita", si legge tra i commenti.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002