Il dolore di Gianluca Guidi e del Brancaccio per i ballerini morti a Riad: "Erano ragazzi esemplari" - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Gio, Dic

Il dolore di Gianluca Guidi e del Brancaccio per i ballerini morti a Riad: "Erano ragazzi esemplari"

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Che tristezza! Il mio stato d'animo è facilmente immaginabile in questo momento, dopo la notizia dei tre ballerini morti nell'incidente in Arabia, tre ragazzi veramente esemplari: erano nel cast di 'Aggiungi un posto a tavola', erano ragazzi deliziosi, educati, simpatici e molto professionali, appassionati al loro mestiere cui dedicavano passione e grande dedizione".

alternate text

 

Così Gianluca Guidi ricorda all'AdnKronos i tre ballerini italiani - Antonio Caggianelli, Giampiero Giarri e Nicolas Esposto - deceduti a causa dell'incidente stradale che ha visto le loro vetture precipitare in una scarpata a Riad in Arabia Saudita.

"Erano tre ragazzi che ognuno vorrebbe avere come amici; ed effettivamente eravamo diventati amici nel tempo, per la frequentazione comune del grande cast della commedia musicale 'Aggiungi un posto a tavola', che a lungo crea una vera e propria 'famiglia' teatrale - sottolinea Guidi - Eravamo tutti estremamente felici di stare dentro questo progetto, ciascuno con i propri ruoli all'interno della stessa macchina artistica. Fra di noi non poteva che esserci anche un rapporto affettuoso, amicale e familiare, oltre che professionale. In una parola: erano tre ragazzi esemplari".

"Devastante: una notizia devastante che ci lascia tutti atterriti e senza parole. Erano nostri ragazzi...". Così reagisce Alessandro Longobardi, direttore artistico del teatro Brancaccio, produttore dello spettacolo 'Aggiungi un posto a tavola' - che riprenderà a febbraio - del cui cast facevano parte i tre ballerini italiani - Antonio Caggianelli, Giampiero Giarri e Nicolas Esposto - morti in Arabia Saudita a causa di un incidente stradale. "Tre anni in tour e un anno di fermo in cui siamo comunque rimasti in contatto, in vista anche della ripresa per la quarta stagione: come si fa a non sentire la loro mancanza?", afferma all'AdnKronos.

Ricorda Longobardi: "Erano davvero tutti e tre molto bravi, non lo dico solo ora che purtroppo non ci sono più, li ho sempre apprezzati e facevano parte del cast principale. E' dolorosa anche l'idea che siano rimasti vittime di un incidente dalle dinamiche per certi aspetti assurde e in un luogo dove erano andati proprio per riprendere la loro attività dopo un periodo di fermo forzato a causa della pandemia per il Covid: una opportunità che non potevano non cogliere...".

Prosegue il ricordo del direttore del Brancaccio: "Si trattava di tre ragazzi umanamente fantastici e professionalmente stimabili: avremo modo per celebrarli, abbiamo in mente una serie di iniziative e saranno sempre con noi in qualche modo. Quando in chiusura di 'Aggiungi un posto a tavola' la colomba scenderà dall'alto per posarsi sulla sedia, nella scena finale dello spettacolo, rappresenterà anche loro...", assicura Longobardi con la voce rotta dalla commozione.

(di Enzo Bonaiuto)

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002