Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Gio, Dic

Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera

Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In scena insieme al coreografo dieci persone di età varie selezionate tramite call

Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera
Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera

 

La rassegna di performing art "A Maglie Larghe", organizzata da Factor Hill sotto la direzione artistica di Alessandra Gaeta, propone per il quarto appuntamento con la danza contemporanea "Lo spazio delle relazioni"una produzione a cura dei Sonenalè. La performance, con una coreografia firmata da Riccardo Fusiello e collaborazione artistica di Agostino Riola, andrà in scena presso il Lab. Urbano Rigenera di Palo del Colle, domenica 24 ottobre alle ore 21.00.

Si tratta di uno spettacolo che coinvolge ad ogni replica dieci persone di diverse età e provenienza, selezionate ad hoc, per indagare lo spazio tra i corpi e la sua densità emotiva nelle relazioni umane. I dieci partecipanti alla performance, selezionati tramite una call, riceveranno una mail con le istruzioni generali, su come prepararsi e con la richiesta di portare alcuni oggetti legati a loro relazioni. In scena, in una immaginaria balera, balleranno e reagiranno col corpo, sulla base delle istruzioni ricevute, agli stimoli del coreografo.

"In questo progetto mi interessa indagare le relazioni che si creano tra le persone, per analizzare ‘la consistenza’ dello spazio tra le persone ovvero tra i loro corpi. Lo spazio tra una persona e l’altra, che ad occhio umano è vuoto, con una attenzione più profonda si percepirà densa e più o meno attraversata da legami. È come se ci servissimo dei corpi per evidenziare in negativo lo spazio che si viene a creare, come fosse un elemento a sé, una realtà sostanziale della relazione perché densa di memorie". Con queste parole Riccardo Fusiello spiega la scelta di non coinvolgere danzatori. Prosegue, infatti, affermando: "La scelta di lavorare con non professionisti è stata dettata dalla curiosità di indagare quali sarebbero state le reazioni di persone non abituate a lavorare col proprio corpo, la loro 'spontaneità', la capacità di mettersi in gioco e lasciare che il loro corpo nello spazio diventi veicolo delle loro emozioni in tempo reale"

Per partecipare alla call è necessario inviare una mail entro le 13.00 di mercoledì 20 ottobre all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nell’oggetto “CALL LO SPAZIO DELLE RELAZIONI/ Palo” e inserendo nel corpo mail: dati anagrafici e personali (nome, cognome, età, residenza, professione, recapito telefonico) foto (figura intera e primo piano), presentazione in max 5 righe, segnalando eventuali esperienze sceniche e/o di ballo (es. teatro, danza, balli di gruppo, tango, etc…).

"Lo spazio delle relazioni" è un progetto realizzato con il contributo di Regione Puglia e grazie alle residenze coreografiche Aarhus Performing Art Centre (Danimarca) con il sostegno di Etre Lombardia, Teatri di Vita (Bologna). Il lavoro trae ispirazione da "La dimensione nascosta", uno studio dell’antropologo americano Edward Hall sul legame tra distanza relazionale e fisica.

E’ possibile assistere alla pièce il 24 ottobre previa esibizione di Green Pass e prenotazione tramite il form https://form.jotform.com/212856771167060, nel rispetto delle norme anti-Covid19. E’ previsto un Ticket di ingresso di 8 € con un ridotto di 4€ per bimbi/e sotto i 12 anni e allievi/e di scuole di danza. Info via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELL RASSEGNA
“A Maglie Larghe”
Laboratorio Urbano Rigenera (Palo del Colle)


• 8 al 13 novembre, residenza artistica under 30

• 13 novembre workshop a cura di Asteria Space sulla promozione artistica per danzatori


Asteria Space – Artists Management & Communication
Ufficio Stampa   Dott.ssa Alessandra Savino
Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 3773872180

Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera
Per la rassegna “A Maglie Larghe” in programma la performance “Lo spazio delle relazioni” a cura dei Sonenalè il 24 ottobre al Lab Urbano Rigenera
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002