Rust, dopo Alec Baldwin non c'è pace: uomo rischia amputazione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Gio, Gen

Rust, dopo Alec Baldwin non c'è pace: uomo rischia amputazione

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Non c'è pace per Rust: dopo la morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins, colpita da un proiettile esploso da Alec Baldwin, il fim torna sotto i riflettori per la drammatica vicenda che coinvolge un addetto allo smantellamento del set. Jason Miller, riferisce il New York Post, è stato morso ad un braccio da un ragno velenoso.

alternate text

 

L'uomo, alle prese con sepsi e un principio di necrosi, rischia l'amputazione dell'arto. Online è stata creata una pagina per raccogliere donazioni per Miller, ricoverato in ospedale: "E' stato sottoposto a diversi interventi, i medici stanno cercando di fermare l'infezione e di salvare il braccio". L'amputazione sarebbe la soluzione estrema.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002