Al Bano: ''Insulti Ghali a Salvini sembrano richiesta pubblicità deleteria''
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Gio, Gen

Al Bano: ''Insulti Ghali a Salvini sembrano richiesta pubblicità deleteria''

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

''Insultare una persona pubblicamente non è leale e non lo condivido. Ha fatto bene Salvini a non cedere a quel tipo di provocazione''. Così Al Bano all'Adnkronos su quanto successo domenica sera allo stadio San Siro in tribuna vip durante il derby Milan-Inter quando il rapper Ghali, dopo il pareggio dei rossoneri, ha iniziato ad inveire contro il leader della Lega.

alternate text

 

''Ghali è una bravissima persona - tiene a sottolineare il cantante - l’ho conosciuto perché me lo presentarono i miei figli ed è dotato di una grande umanità, ma ha sbagliato ad insultare Salvini allo stadio. Così sembra una richiesta di pubblicità che diventa deleteria'', conclude Al Bano.

(di Alisa Toaff)

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002