Rai, appello su mancata nomina di Nicola Rao perché 'troppo di destra'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Mar, Ago

Rai, appello su mancata nomina di Nicola Rao perché 'troppo di destra'

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Abbiamo appreso da 'Repubblica' che il giornalista e storico Nicola Rao non è stato nominato dai vertici Rai direttore di una testata nel recentissimo giro di nomine perché troppo di destra per aver scritto libri come 'Il sangue e la celtica'. Ci auguriamo che tutto ciò non risponda al vero.

alternate text

 

Saremmo altrimenti in presenza di un caso di grave discriminazione culturale e disinformazione aziendale". E' quanto è scritto in un appello, firmato da vari esponenti del mondo della ucltura e del giornalismo.

Tra le firme, quelle dei giornalisti e scrittori Aldo Cazzullo e Luca Telese, il giudice Guido Salvini magistrato e saggista, Gianremo Armeni sociologo e scrittore, Antonella Beccaria giornalista e scrittrice, Fulvio Bufi inviato del 'Corriere della sera', Gigi Di Fiore inviato del 'Mattino' e storico, Paride Leporace vicedirettore del 'Quotidiano del Sud' e scrittore, Nicola Lofoco giornalista e scrittore, Paolo Morando giornalista e scrittore, Gianni Scipione Rossi giornalista e storico, Vladimiro Satta documentarista e storico, Davide Steccanella avvocato e saggista, Ugo Maria Tassinari giornalista e saggista, Vittorio Macioce firma del 'Giornale', Andrea Ungari, professore universitario e storico.

"I libri che nel corso di decenni Nicola Rao ha scritto sugli anni di piombo - si sottolinea nel testo - sono frutto di un enorme, serio e obiettivo lavoro di ricerca storica e indagine investigativa (che ha permesso finanche di riparare a un errore giudiziario, dimostrato dalla sua inchiesta sulle torture ai terroristi rossi). La sua opera, quindi, ha rappresentato e rappresenta una pietra miliare per quanti di noi si sono sempre occupati della materia".

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.