Da Amy Winehouse a Tina Turner, le 'Woman in Rock' alle Salette di Roma
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Mar, Ago

Da Amy Winehouse a Tina Turner, le 'Woman in Rock' alle Salette di Roma

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Un viaggio attraverso la musica e la storia di quattro grandi artiste - Janis Joplin, Tina Turner, Etta James e Amy Winehouse - fatto di racconti, aneddoti, monologhi, video e ovviamente canzoni: è il progetto musicale di 'Woman in Rock', scritto, diretto e interpretato da Ketty Roselli, con la chitarra di Luciano Micheli, che da domani al 5 dicembre sarà proposto al pubblico nel teatro delle Salette a Roma.

alternate text

 

Protagoniste indirette saranno "quattro grandi donne che hanno trasformato le loro vicende travagliate in un modo unico e inimitabile di cantare e di stare sul palco - sottolinea Roselli - L’amore e la solitudine, insieme alla grinta e alla passione per la musica, sono il filo conduttore di questo spettacolo: ognuna di queste straordinarie interpreti ha chiesto, sperato e desiderato di essere amata solo per quello che era e il grande vuoto lasciato ha contribuito a creare il miracolo artistico che conosciamo".

L’intento, spiega ancora Ketty Roselli, "non è quello di imitarle vocalmente, ma di far rivivere al pubblico il loro vissuto attraverso le loro canzoni, mostrando anche il loro lato più umano, fragile e indifeso, con i loro racconti personali, video, interviste, legando tutto dinamicamente". Il tutto, attraverso una successione di canzoni, racconti, note, emozioni, durante le quali la protagonista cercherà di coinvolgere attivamente anche il pubblico in sala, per "un viaggio senza interruzione fra le quattro storie di vita, apparentemente differenti ma in realtà molto più simili tra loro di quanto si possa immaginare".

(di Enzo Bonaiuto)

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.