Dante, 'Inferni in terra', opera pittorica lunga 40 metri firmata Oreste Baldini
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Sab, Ago

Dante, 'Inferni in terra', opera pittorica lunga 40 metri firmata Oreste Baldini

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Museo di Villa Giulia rende omaggio al Sommo Poeta con 'Dantenostrum. Inferni in terra', un’opera pittorica di Oreste Baldini lunga quaranta metri, realizzata dall’artista per l’occasione. L'evento è curato da Maria Paola Guidobaldi.

alternate text

 

Performance unica nella cornice della mostra 'Bastabuste' di Oreste Baldini nelle sale del piano nobile di Villa Giulia in cui arti figurative e performative daranno corpo agli Inferni attuali che abitano il nostro pianeta per non dimenticare, per riflettere, per scegliere di cambiare. 'Dantenostrum. Inferni in terra' percorre una duplice strada espressiva ed emotiva, fondendo l’aspetto narrativo a quello immaginifico.

Il drappo d’artista corre lungo le sale del museo, sciogliendo i propri nodi nella creazione di un mondo infernale profondamente attuale, fatto di dannati moderni, simboli di dolori nuovi ma eterni, come eterno è il primo cantico che dà titolo alla performance e ispirazione al contenuto. La natura mortificata, la terra disamorata, il compagno di specie abbandonato e da cui distogliamo lo sguardo. Tutto questo esplode nei toni marini e cupi, con guizzi biancastri a emergere tra mostri visibili e altri invisibili. A raccontare l’immagine, in veste teatrale, tre grandi personaggi, figure mitiche e umanissime che Dante sublima nella sua opera, il peso della verità e della condanna a gravare su ognuno. Una performance dove teatro e arte si fondono, in uno straordinario omaggio che lascerà lo spettatore carico di suggestione.

La pièce teatrale di Antonella Giannaccaro è interpretata da Ennio Coltorti, Gabriele Sabatini, Alessia Navarro e con la partecipazione degli attori del Teatro Patologico Fabio Bischetti, Andrea De Dominicis, Carlo Di Bartolomeo, Claudia Terracini, Paolo Vaselli. Le musiche di Riccardo Cimino (Infernalia) sono eseguite dal vivo eseguite dal vivo da Cimino e dal Maestro Thierry Valentini.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.