Emily in Paris, Ucraina contro serie tv: "E' offensiva"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Mar, Ago

Emily in Paris, Ucraina contro serie tv: "E' offensiva"

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

'Emily in Paris' di nuovo nel mirino con l'accusa di fare uso di stereotipi nella descrizione di fatti e personaggi. Secondo quanto riferisce il sito della Bbc, il ministero della Cultura di Kiev ha inviato una lettera di protesta a Netflix perché un personaggio della nuova stagione della serie tv, l'ucraina Petra (interpretata dall'attrice Daria Panchenko), coinvolge la protagonista nel furto di abiti e borse in un grande magazzino francese.

Nella foto Lily Collins nei panni di Emiliy (Dal sito ufficiale Netflix)
Nella foto Lily Collins nei panni di Emiliy (Dal sito ufficiale Netflix)

 

Inoltre si veste senza gusto e ha continuamente paura di essere espulsa. "Un'immagine caricaturale e offensiva", ha scritto su Telegram il ministro della Cultura ucraino Oleksandr Tkachenko. E ha aggiunto: "E' così che vengono visti gli ucraini all'estero?".

Non è la prima volta che 'Emily in Paris' viene criticata. Quando è uscita la prima stagione ad arrabbiarsi sono stati soprattutto i francesi per le immagini stereotipate di Parigi e dei suoi abitanti, ritratti come persone maleducate che indossano berretti e spesso tradiscono i loro partner. Inoltre la seconda stagione mostra un'immagine stereotipata degli inglesi attraverso il personaggio di Alfie, un giovane bancario londinese che trascorre il suo tempo libero a bere nei pub e a guardare partite di calcio.

Darren Star, creatore della serie, si era difeso dicendo "di guardare Parigi attraverso una lente affascinante" e di avere attinto, per quella rappresentazione della città e dei suoi abitanti, alle proprie esperienze di visita a Parigi.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.