Nuoto, Adam Peaty si ferma: "Devo salvaguardare la mia salute mentale"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Gio, Giu

Nuoto, Adam Peaty si ferma: "Devo salvaguardare la mia salute mentale"

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La tripla medaglia d'oro olimpica Adam Peaty si è ritirato dai campionati britannici di nuoto per "salvaguardare la sua salute mentale". Il 28enne campione britannico ha detto che "non si sta godendo lo sport" come ha fatto in precedenza e non gareggerà nei campionati del mese prossimo a Sheffield, nel South Yorkshire.

alternate text

 

Peaty crede che la sua decisione lo aiuterà a prepararsi per le Olimpiadi di Parigi 2024, dove spera di difendere gli ori dei 100 metri rana e 4x100 metri misti che ha vinto a Tokyo 2020. Con ogni probabilità quindi non parteciperà neanche ai prossimi Mondiali in programma in Giappone. Il campione classe '94, detentore del record del mondo dei 50 e 100 metri rana in vasca lunga, continuerà dunque ad allenarsi con l'obiettivo di ritrovare la forma e l'equilibrio mentale.

Peaty ha scritto sui suoi account social: "Tutti vogliono sedersi al tuo posto, finché non sono costretti a farlo... Pochi capiscono che cosa la vittoria e il successo fanno alla salute mentale di un individuo. Non capiscono le pressioni che subiscono questi individui che si impegnano a vincere ancora e ancora".

"Come alcuni sapranno, negli ultimi anni ho lottato con la mia salute mentale e credo sia importante essere onesti al riguardo. Sono stanco, non sono me stesso e non mi sto godendo lo sport come ho fatto negli ultimi dieci anni", scrive ancora. "Alcuni potrebbero definirlo un burnout; io so solo che negli ultimi anni non ho avuto le risposte che cercavo. Con l'aiuto di qualcuno, ora so come affrontare lo squilibrio nella mia vita", si legge ancora nel post. Il nuoto "mi ha dato tutto ciò che sono e non vedo l'ora di ritrovare l'amore che ho per questo sport", conclude.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.