Mondiali ciclismo: oro con Var, Battistella vince U23
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Lun, Feb

Mondiali ciclismo: oro con Var, Battistella vince U23

Mondiali ciclismo: oro con Var, Battistella vince U23

Altri Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Secondo in volata dietro Eekhoff, poi squalificato per 'traino'

Mondiali ciclismo: oro con Var, Battistella vince U23
Mondiali ciclismo: oro con Var, Battistella vince U23

 

C'è chi la borraccia la passa ad un avversario, e chi la usa per farsi trainare dall'ammiraglia. Questo trucco è costato caro all'olandese Nils Eekhoff nella gara in linea under 23 ai mondiali di ciclismo Yorkshire 2019 e regalato all'Italia una gioia grande e inattesa, il primo oro della rassegna andato con pieno merito a Samuele Battistella. Il veneto era stato battuto in volata dall'avversario conquistando la medaglia d'argento, ma l'intervento della var, con il riesame di alcune immagini della corsa da parte della giuria, ha dato un nuovo verdetto, squalificando l'olandese e facendo accomodare l'azzurro sul primo gradino del podio, dove sono saliti nell'ordine anche lo svizzero Stefan Bissegger e il britannico Thomas Pidcock. Battistella aveva disputato una grande prova nei 173 chilometri tra Doncaster ed Harrogate, rimanendo sempre nel gruppo dei primi nonostante le condizioni climatiche non certo ideali e il continuo rischio di cadute.

Al momento della volata si è ritrovato davanti solo l'olandese, rimasto vittima di una caduta di gruppo durante la corsa e che in qualche modo era riuscito a rientrare tra i primi. Le immagini e il tracciato gps hanno pero' rilevato delle anomalie nella sua impresa e la giuria ha deciso di scavare più a fondo, rimandando il momento della premiazione. Qualche decina di minuti di attesa e il verdetto ha premiato Battistella, che al traguardo su era detto molto deluso per l'oro sfumato, quell'oro diventato poi suo e dell'Italia, che non lo conquistava in questa categoria da 17 anni. "Stanotte dormirò con la maglia e domani forse riuscirò a capire cosa ho fatto, ha commentato il veneto appena sceso dal podio". La sua è la quarta medaglia per la spedizione azzurra in Inghilterra. Si è disputata anche la prova in linea su strada juniores donne, vinta dalla statunitense Megan Jastrab. Sul podio sono salite la belga Julie De Wilde e l'olandese Lieke Nooijen. Migliore delle azzurre Camilla Alessio, undicesima.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002