Superlega, Macron e Johnson contro il progetto: "Fermatevi" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Ven, Mag

Superlega, Macron e Johnson contro il progetto: "Fermatevi"

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La Superlega non piace a Emmanuel Macron e a Boris Johnson. Il presidente francese e il premier britannico si sono schierati contro il progetto di un 'torneo per ricchi' che rischia di spaccare il calcio europeo. A fondare la Superlega dovrebbero essere Manchester United, Liverpool, Manchester City, Arsenal, Chelsea, Tottenham, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Inter, Milan e Juventus. Macron ha chiarito che la Francia è pronta a sostenere "tutti i passi" che le istituzioni calcistiche valuteranno per difendere le attuali competizioni.

La Uefa -con le federazioni e le leghe di Inghilterra, Spagna e Italia- ha dichiarato guerra al progetto. Toni perentori anche dal premier britannico Boris Johnson. "I progetti per una Superlega europea sarebbero molto dannosi per il calcio, sosteniamo gli organismi calcistici in vista delle azioni che intraprenderanno", twitta Johnson. I piani dei club più ricchi "colpirebbero il cuore dell'attività calcistica nazionale e allarmerebbero i tifosi nel paese. I club coinvolti devono rispondere ai loro tifosi e alla comunità calcistica prima di andare oltre"