Euro 2020, Italia-Svizzera 3-0: azzurri agli ottavi - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Lun, Lug

Euro 2020, Italia-Svizzera 3-0: azzurri agli ottavi

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'Italia batte la Svizzera 3-0 ed è già agli ottavi di finale di Euro 2020. La doppietta di Locatelli, a segno al 25' e al 51', e il gol di Immobile (89') regalano il successo alla Nazionale di Mancini nella sfida di Roma, valida per la seconda giornata del Gruppo A. Con 6 punti dopo 2 gare, gli azzurri hanno già staccato il biglietto per la fase ad eliminazione diretta. Domenica, sempre allo stadio Olimpico, match con il Galles per chiudere il girone: basta un pareggio per blindare il primo posto. 

alternate text

 

Pronti, via e le due squadre iniziano il match a viso aperto. La Svizzera cerca di spingere sin dal calcio d'inizio, l'Italia affonda con Berardi alla prima occasione: ritmo alto, formazioni che si allungano e spazi invitanti. Gli azzurri provano a innescare Spinazzola, strepitoso sulla fascia sinistra contro la Turchia, gli elvetici si affidano agli strappi di Embolo. Si va avanti a fiammate, ma i portieri sono inoperosi nel primo quarto d'ora. 

L'equilibrio potrebbe saltare al 19', quando Chiellini vince il duello a sportellate nel cuore dell'area svizzera sul corner da sinistra. Il capitano azzurro salta per colpire di testa, il pallone rimane nei paraggi: sinistro potente e gol, tutto inutile per un fallo di mano. Passano 5 minuti e la partita del difensore della Juve finisce: problema muscolare, serve il cambio ed entra Acerbi. 

L'Italia non si scompone, continua a spingere e sfonda. Locatelli avvia l'azione innescando Berardi, che sulla fascia destra affonda e mette al centro un pallone d'oro. Locatelli piomba a rimorchio e appoggia in rete: 1-0 al 25'. Il gol spezza in due la partita, che riprende con un copione diverso. La Svizzera deve aprirsi ancor di più e presta il fianco alle offensive azzurre. Al 33' Insigne prova a fare centro con un lob, serve il salvataggio di Akanji per evitare il raddoppio. Berardi da una parte e Spinazzola dall'altra continuano a spingere, tenendo in allerta la retroguardia avversaria. Al 42' Immobile, innescato da Insigne, chiama Sommer all'intervento. Dall'altra parte, Donnarumma resta a guardare: l'1-0 alla fine del primo tempo è ampiamente meritato per l'Italia. 

Il secondo tempo si apre ancora nel segno di Locatelli. Il centrocampista al 51' riceve palla all'altezza dei 20 metri, controlla e spara di sinistro: palla all'angolino, Sommer impietrito e 2-0. La Svizzera accusa il colpo, fatica a reagire e si rende pericolosa per la prima volta dopo un'ora abbondante di gioco. Gavranovic allarga in area sulla sinistra, Zuber calcia di destro e chiama Donnarumma al primo intervento della serata. L'Italia gioca in scioltezza, Mancini può permettersi anche di gestire le energie del gruppo: fuori Berardi e Insigne, dentro Toloi e Chiesa per l'ultima porzione di gara. All'86' con la standing ovation per Locatelli, protagonista assoluto della serata. All'89' il tris è completo. Immobile fa centro e si iscrive alla festa, 3-0 e Italia agli ottavi di finale.