Atalanta-Milan 2-3, il Diavolo insegue il Napoli - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Gio, Dic

Atalanta-Milan 2-3, il Diavolo insegue il Napoli

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Milan vince 3-2 sul campo dell'Atalanta nel posticipo della settima giornata della A, sale a 19 punti e rimane nella scia del Napoli, capolista a quota 21. I rossoneri conquistano il bottino pieno dopo una prestazione eccellente in casa dei bergamaschi, che rimangono a quota 11.

alternate text

 

Il Milan sfonda subito con la combinazione Saelemaekers-Hernandez, imbucata per Calabria che sfrutta l'errore di Musso: 0-1 al 2'. L'Atalanta reagisce dopo l'inizio da incubo e si riversa in avanti. Servono almeno un paio di interventi di Maignan per evitare il pareggio.

Al 14' è Tomori a salvare sulla linea dopo il tentativo di Malinovskyi, al 20' il portiere fa tutto da solo per disinnescare il sinistro di Zappacosta e il colpo di testa di Zapata. In chiusura di frazione, il Milan colpisce e raddoppia. Freuler si fa rubare palla da Tonali che si presenta davanti a Musso e non sbaglia: 0-2. I rossoneri controllano il match nella ripresa e chiudono i conti al 79'. Theo Hernandez, innescato dal colpo di tacco di Leao, sfonda e restituisce il pallone all'attaccante: botta all'incrocio, 0-3. L'Atalanta si sveglia troppo tardi. All'87 Zapata accorcia le distanze su rigore. Al 95' Pasalic firma il 2-3: non c'è più tempo, vince il Milan.