Italia-Svizzera, Mancini: "Rigore Jorginho? Giusto farlo tirare a lui"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Mer, Gen

Italia-Svizzera, Mancini: "Rigore Jorginho? Giusto farlo tirare a lui"

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Jorginho sbaglia un altro rigore, l'Italia pareggia ancora con la Svizzera e i Mondiali di Qatar 2022 sono ancora da conquistare. "Jorginho è uno dei rigoristi. Se se la sentiva di tirare, è giusto che abbia calciato", dice il ct Roberto Mancini dopo il penalty sbagliato dal giocatore del Chelsea, protagonista di un errore dal

dischetto anche a Basilea nella gara d'andata. "Il primo tempo è stato un po' sofferto e abbiamo fatto un po' di fatica. Nel secondo tempo abbiamo fatto bene, è mancato il gol del 2-1 ma nel secondo tempo li abbiamo tenuti lì", aggiunge Mancini a RaiSport. Lunedì a Belfast sfida decisiva con l'Irlanda del Nord. "Partiamo con un vantaggio che non è poco -sottolinea Mancini-. Se noi facciamo una bella partita e facciamo i gol che non abbiamo fatto stasera...". 

"Nel primo tempo siamo andati un po' sotto ritmo nella gestione della palla, nel secondo tempo siamo rientrati meglio e potevamo fare di più. A Belfast avremmo dovuto vincere comunque, è la nostra mentalità: non ci andremo pensando di gestire, ma per vincere e portare a casa il mondiale", l'analisi.  

"Ci sarà da parte di tutte le nazionali massimo impegno -prosegue il 34enne viterbese-, noi da parte nostra dobbiamo semplicemente andare lì e fare il nostro gioco. Senza fretta, con la giusta determinazione, quella di stasera: abbiamo preso due tiri in porta e su uno siamo stati poco cattivi. Ma fa parte del gioco". 

Ultima battuta sull'errore di Jorginho dagli 11 metri. "È il nostro rigorista e continuerà a esserlo. Quattro mesi fa ci ha portati in finale col rigore decisivo contro la Spagna. Capita a tutti di sbagliare, noi dobbiamo guardare avanti: ora recuperiamo e da gruppo quale siamo andiamo a Belfast a prenderci il mondiale". 

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.