Il governo francese punta sugli Esports
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
04
Dom, Giu

Il governo francese punta sugli Esports

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il governo francese ha rivelato i dettagli sulla propria strategia in tema Esports, dichiarando l'intento di creare un ecosistema per supportare l'industria del videogioco competitivo, che verrà esposta nel dettaglio la prossima estate. L'intento è rendere la Francia più appetibile per organizzatori, editori e sviluppatori.

alternate text

 

Permetterà anche di avere permessi di soggiorno più velocemente per i giocatori e altri benefit per l'industria dei videogiochi. La strategia verrà messa a punto da Amélie Oudéa-Castéra, ministro dello sport, e Jean-Noël Barrot, vice ministro della transizione digitale e delle telecomunicazioni. Il ministero della cultura, quello dell'economia e il ministero dello sport collaboreranno a stretto contatto. Il governo, come aveva già dichiarato Macron nel 2022, intende creare un terreno fertile per i talenti del videogioco competitivo, così come aumentare la capacità del Paese di ospitare eventi internazionali dedicati agli Esports, come la Esports Week che avrà luogo dopo le Olimpiadi del 2024 a Parigi.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.