Il Ceo di Euronext visita il Global Cloud di Aruba - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Il Ceo di Euronext visita il Global Cloud di Aruba

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

E' avvenuto il 14 maggio l'incontro a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, tra Stefano Cecconi, amministratore delegato di Aruba, Stéphane Boujnah e Giorgio Modica, rispettivamente Ceo e Cfo di Euronext che nel 2022 dovrebbe portare da Londra al centro bergamasco il suo data center. All'incontro hanno partecipato anche Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo, e Matteo Macoli, Vicesindaco del Comune di Ponte San Pietro. L’incontro arriva infatti a seguito dell’annuncio di Euronext - il principale mercato finanziario e borsa valori pan europeo - che trasferirà il principale data center del gruppo a Ponte San Pietro presso il Global Cloud Data Center di Aruba.

alternate text

 

Per questo Stéphane Boujnah oggi ha fatto tappa al campus Aruba e ha visitato la struttura, guidato dal padrone di casa Stefano Cecconi, che gli ha illustrato parte dei 200.000 metri quadri di superficie di cui il data center campus più grande d’Italia si compone. Secondo quanto riportato da Euronext, la prima parte della migrazione, soggetta all'approvazione delle autorità e agli aspetti operativi, è fissata per il 2022.

Il trasferimento, spiegano le due società, è stato deciso in risposta a molteplici fattori, innanzitutto l'acquisizione di Borsa Italiana, ma anche la dinamica creata dalla Brexit e una forte volontà di collocare il principale data center del gruppo in un Paese in cui Euronext ha attività di ingenti dimensioni. La migrazione è stata pensata in modo che si possa essere pronti per il passaggio dei mercati di Borsa Italiana sulla piattaforma di trading Optiq entro il 2023.

Riguardo all’accordo, Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba, ha commentato che "la scelta di Euronext di spostare la propria piattaforma dall'attuale Data Center di Londra al nostro di Ponte San Pietro, alle porte di Bergamo, come parte delle azioni legate alla acquisizione di Borsa Italiana, è per noi motivo di orgoglio" ha commentato l'ad di Aruba, Stefano Cecconi. Il manager ha sottolineato che "il Global Cloud Data Center di Aruba ha sicuramente le carte in regola per le esigenze di Euronext, sia per la modularità e resilienza della infrastruttura che, fattore non secondario, perché si tratta di un data center 'realmente' green e progettato per ridurre al minimo gli impatti ambientali".

Stéphane Boujnah, Ceo di Euronext ha sottolineato che "con il trasferimento del suo data center centrale in Italia, Euronext effettua il suo più importante investimento informatico dalla sua nascita, dopo la creazione di Optiq, la nostra piattaforma di trading". Si tratta, ha osservato il Ceo, "di un evento eccezionale, perché il data center rappresenta il cuore di tutta l'attività di trading del nuovo gruppo combinato, che ora comprende sette borse. Siamo molto felici di avere l'opportunità di stabilire questa infrastruttura a Bergamo, perché testimonia la centralità che l'Italia ha in Euronext. Il Data Center avrà anche un ruolo essenziale nel riportare l'Italia al centro della finanza europea".