Facebook e Instagram cancellano i post che offrono pillole abortive
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
08
Lun, Ago

Facebook e Instagram cancellano i post che offrono pillole abortive

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Facebook e Instagram, i due social network del gruppo Meta, stanno rimuovendo post di utenti che offrono accesso alle pillole abortive, citando come causa la policy inerente ai farmaci.

alternate text

 

In seguito alla decisione della Corte Suprema USA di cancellare la sentenza Roe contro Wade, molti utenti sui social media hanno iniziato a vendere via mail medicinali per abortire, per le persone che vivono in stati in cui l'assistenza sanitaria per l'interruzione di gravidanza è stata cancellata, o lo sarà presto. In moltissimi casi, è bastato meno di un minuto all'algoritmo di Facebook e Instagram per cancellare i post incriminati: Meta vieta tassativamente la compravendita o anche l'offerta gratuita di armi da fuoco, marijuana e, appunto, farmaci di ogni tipo. Abortion Finder, un sito che permette ai pazienti di cercare le cliniche in USA che offrono assistenza per l'aborto, ha visto il suo profilo Instagram sospeso domenica scorsa, evidentemente per un errore del suddetto algoritmo: la pagina è stata già ripristinata.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.