F1 22: arriva il cross-play, annunciate due date di prova
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Ven, Ago

F1 22: arriva il cross-play, annunciate due date di prova

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Codemasters ed Electronic Arts hanno annunciato che in EA Sports F1 22 verrà aggiunto il cross-play, in arrivo entro la fine del mese. Prima dell'integrazione completa alla fine di agosto, i giocatori possono competere con gli amici su PlayStation 5, Xbox Series X|S, PlayStation 4, Xbox One e PC (Steam e Origin) in due prove separate che si svolgeranno dal 5 al 7 e dal 12 al 14 agosto nelle modalità Gara sociale e Carriera a due giocatori.

alternate text

 

"Il cross-play riunisce tutti i nostri giocatori e permette loro di stabilire chi è il miglior pilota su tutte le piattaforme", ha dichiarato Lee Mather, Senior Creative Director di F1 di Codemasters. "Il cross-play ci permette anche di creare migliori opportunità di matchmaking, in modo che i giocatori possano competere contro piloti rivali con caratteristiche simili". L'integrazione del cross-play migliorerà il multiplayer e permetterà agli amici di incontrarsi indipendentemente dalla piattaforma. È inoltre possibile disattivare il cross-play per coloro che desiderano competere solo contro avversari della stessa famiglia di dispositivi. Gli organizzatori delle sessioni possono invitare amici su altre piattaforme tramite l'opzione "Invita amici" nella lobby del gioco. I giocatori possono esaminare e accettare le richieste durante la gara mettendo in pausa il gioco e visitando l'opzione "Inviti e richieste". F1 22 è il nuovo gioco ufficiale Formula 1 uscito questa estate su tutte le piattaforme, a questo link la recensione.

Il modo in cui le auto si comportano è cambiato quindi, ma Codemasters ha raffinato l'intelligenza artificiale e reso il gioco ancora più scalabile, in grado di adattarsi alle capacità del giocatore. Allo stesso tempo, F1 22 mantiene quegli sprazzi arcade che liberano da un realismo eccessivo, permettendo a (quasi) tutti di impugnare il joypad e godere della guida simulata senza troppe difficoltà. La nuova fisica del gioco, in genere, è più precisa rispetto al passato, e proprio come nel campionato reale è molto più facile che l'auto si guasti, quindi il lavoro pre-corsa si fa fondamentale. Più in generale, Codemasters ha tradotto molto bene il clima di imprevedibilità delle gare che ha accompagnato quest'anno la Formula 1. Non a caso Codemasters ha ridisegnato le fasi di pit stop e di Safety Car, che ora possono essere (opzionalmente) gestite in ogni minimo dettaglio.

La modalità storia dello scorso anno è stata sostituita da F1 Life e Supercar, due modalità che però non riescono a non farne sentire la mancanza. In F1 Life è possibile personalizzare il proprio pilota anche fuori dalla pista, ma si tratta di un di più che poco aggiunge al gioco. Le Supercar sono invece delle auto a ruote coperte realizzate da Ferrari, Aston Martin, McLaren e Mercedes. Molto belle, ma non altrettanto divertenti da guidare. Per il resto, non manca davvero nulla che possa far felice un appassionato di Formula 1, compreso un doppiaggio in italiano efficace anche se non eccezionale. In definitiva, Codemasters ha sicuramente avuto il suo daffare nel dover applicare al videogioco la nuova fisica delle auto, e questo l'ha costretta a rilasciare un prodotto ben riuscito, eccezionale per i fan, ma purtroppo meno rifinito di quanto ci saremmo aspettati.

Formato: PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S (versione testata), PC Editore: Electronic Arts Sviluppatore: Codemasters Birmingham Voto: 7/10

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.