VIBO VALENTIA, liberato arenile occupato abusivamente - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

VIBO VALENTIA, liberato arenile occupato abusivamente

VIBO VALENTIA, liberato arenile occupato abusivamente

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Intervento Capitaneria di porto in spiaggia tra Tropea e Ricadi

VIBO VALENTIA, liberato arenile occupato abusivamente
VIBO VALENTIA, liberato arenile occupato abusivamente

 

VIBO VALENTIA, 3 AGO - Oltre 700 metri di spiaggia, occupati abusivamente da diverse strutture balneari con ombrelloni e lettini, sono stati restituiti alla libera fruizione dei bagnanti dagli uomini della Capitaneria di porto di Vibo Valentia in uno degli angoli più belli della costa tirrenica, la Baia di Riaci tra i comuni di Tropea e Ricadi. La zona era stata occupata da alcuni privati, tra cui anche titolari di concessione, che avevano monopolizzato l'area oltre i limiti consentiti dalle loro autorizzazioni e, in qualche caso, senza essere in possesso di alcun permesso. L'operazione che segue altri interventi che hanno portato già a sequestro di altre strutture posizionate abusivamente sull'arenile, si inserisce nell'ambito dell'operazione nazionale Mare sicuro organizzata dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e coordinata dalla Direzione marittima di Reggio Calabria.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002