Musei, Maresca (Icom): "Prospettiva digitale impone anche nuova mentalità" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Lug

Musei, Maresca (Icom): "Prospettiva digitale impone anche nuova mentalità"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"L'innovazione digitale che tutti auspichiamo oggi si collega a un più generale cambiamento di prospettive, rispetto al ruolo e alla missione dei musei nella società contemporanea e ci pone di fronte alla necessità di ripensare e rimodulare obiettivi e strumenti di azione". A sottolinearlo è la presidente italiana di

Icom, International Council of Museums, Adelaide Maresca Compagna, intervenendo dalla sala Spadolini del Mic alla presentazione del nuovo Rapporto Civita, 'Next Generation Culture - Tecnologie digitali e linguaggi immersivi per nuovi pubblici della cultura', in collaborazione con Icom, con un focus particolare sui musei, alla presenza del ministro della Cultura, Dario Franceschini e del presidente dell'associazione Civita, Gianni Letta. 

Il cambiamento si impone anche rispetto alla stessa "definizione di museo e delle prospettive di efficace sostenibilità economica, di fronte agli aspetti resi evidenti dalla pandemia, dalla sospensione o riduzione delle visite in presenza, dalla instabilità dei flussi turistici internazionali e delle fonti di finanziamento - prosegue Maresca - Da qui, anche l'esigenza di indirizzare le politiche museali verso nuovi destinatari e inventare nuove modalità di attrazione e di coinvolgimento del pubblico, attraverso esperienze a partecipazioni interattive e digitali, individuando anche nuove forme di finanziamento, diffondendo una nuova mentalità nei dirigenti e l'aggiornamento nel personale, adeguando i profili professionali: occasione straordinaria - conclude la presidente di Icom Italia - per colmare i ritardi del nostro Paese". 

(di Enzo Bonaiuto) 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002