Biografia. Sasa' Savino - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Dom, Giu

Biografia. Sasa' Savino

Arte e Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sasà Savino nasce a Torre del Greco l'11 dicembre 1975 e già da piccolo mostra una forte propensione al ballo, aiutato dalla scioltezza e dalla elasticità del suo corpo.

Sasà Savino
Sasà Savino

 

Dotato di bell'aspetto, entra subito nei circuiti dei nightclub club dove si esibisce riscuotendo il consenso del pubblico femminile e non solo. Spontaneo e consequenziale il passaggio al mondo della Moda e come modello e come critico di giuria, grazie alla formazione ricevuta da una scuola specifica frequentata a Pompei, che gli ha rilasciato anche il titolo di coreografo. Da qui numerose sono state le sue partecipazioni a programmi televisivi locali e anche ad eventi legati alla Bellezza e alla Moda. Tra le agenzie con le quali ha collaborato spiccano  la Top Class e la New Models. 

Lo abbiamo visto presente come attore in diversi film come "Un posto al sole" in cui interpretava se stesso e nel ruolo principale del poliziotto in borghese in "Le metamorfosi della Camorra" di Michele Cucciniello con cui sono ancora in corso collaborazioni. Numerosi sono gli eventi che lo vedranno partecipe prossimamente, così come importanti sono i futuri impegni nel mondo del Cinema con il regista Alfredo Li Bassi e non solo. Dotato di spiccata sensibilità e di profondità, si rende amabile da tutti anche per le risposte da lui fornite ai gravi problemi di salute che lo hanno afflitto. Il suo carisma non gli deriva solo dal bell'aspetto e dalla simpatia, ma e soprattutto dall'universo spirituale che si porta dentro e che emerge nei rapporti col pubblico. Tra i progetti per il prossimo futuro c'è la partecipazione a  ruolo di protagonista in un film sul bullismo.

Il suo sogno nel cassetto? Condurre un programma televisivo importante ed entrare nel grande Cinema nel ruolo di attore principale.

Leggi anche: Fedele a se stesso. L’unicita' fluida di Sasa' Savino