Monica Guerritore, un femminicidio storico in Galleria Sciarra per il Teatro Quirino - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Gio, Set

Monica Guerritore, un femminicidio storico in Galleria Sciarra per il Teatro Quirino

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Teatro Quirino concede il 'bis' e riprende anche quest’anno, a partire da domani sera, ancora più arricchita e allargata la stagione di eventi culturali all'interno della galleria Sciarra, costruita a fine Ottocento dal principe Maffeo Barberini Colonna di Sciarra, capolavoro architettonico firmato da Giulio De Angelis e simbolo del gusto dell’epoca con grande uso della ghisa e una serie di decorazioni liberty di Giuseppe Cellini che sviluppa un tema avanguardistico per l’epoca: la Glorificazione della Donna.

alternate text

 

La rassegna 'Spettacolo in Galleria', con il patrocinio dell’Anac e del Comune di Roma, partirà alle 19 di domani con un dialogo fra Pino Strabioli e Veronica sul tema 'donne e parità di genere' per proseguire alle 21 con 'Quel che so di lei', protagonista Monica Guerritore per una performance che si ispira a un caso di cronaca nera: il femminicidio nel 1911 di Giulia Trigona, zia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, l'autore del 'Gattopardo'.

Tra gli altri artisti che interverranno alle serate organizzate dal teatro Quirino alla galleria Sciarra figurano: Fabio Canino, Mariangela D’Abbraccio, Anna Galiena, Geppy Gleijeses, Vanessa Gravina, Marisa Laurito, Emilio Solfrizzi, Laura Tangherlini.