Qatargate, Eva Kaili rimessa in libertà
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Sab, Giu

Qatargate, Eva Kaili rimessa in libertà

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Il giudice istruttore della Procura Federale di Bruxelles Michel Claise ha deciso di rimettere in libertà la ex vicepresidente del Parlamento Europeo Eva Kaili, che era ai domiciliari con braccialetto elettronico, essendo venuti meno i motivi della custodia cautelare. Lo comunica la Procura Federale. Kaili era stata

arrestata nel dicembre 2022 nell'ambito dell'inchiesta per sospetta corruzione volta a influenzare i processi decisionali delle istituzioni Ue, il cosiddetto 'Qatargate'.  

Il portavoce dei procuratori, Eric Van Duyse, ha annunciato che il magistrato inquirente ritiene che "non sia più necessario" controllare i movimenti di Kaili, mentre l'inchiesta prosegue. Kaili, 44 anni, era stata eletta nel Pasok.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.