Tira un uovo contro Re Carlo, multa di 100 sterline
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Dom, Lug

Tira un uovo contro Re Carlo, multa di 100 sterline

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Lanciare un uovo contro Re Carlo costa 100 sterline, escluse spese accessorie. Il 21enne britannico Harry May è stato multato di 100 sterline (circa 112 euro), più altre 85 sterline (95 euro) di spese processuali,

per aver lanciato uova contro Re Carlo III lo scorso dicembre nei pressi di Luton.  

Un tribunale di Londra ha accusato May di aver commesso un reato di ordine pubblico durante la visita di Carlo dello scorso 6 dicembre nella contea di Bedfordshire, quando gli ha lanciato delle uova mentre lasciava il municipio di Luton. Il monarca stava stringendo la mano alla folla acclamante che era venuta a salutarlo nonostante il freddo, quando delle uova sono state lanciate verso di lui, senza tuttavia centrarlo.  

Prontamente arrestato dalle autorità dopo il lancio del primo uovo, May si è dichiarato colpevole dicendo di voler "far capire" a Carlo di aver dimostrato "cattivo gusto" recandosi in una "zona povera e disagiata", come riportato da Sky News. L'avvocato di May, Alex Benn, ha spiegato dinanzi alla corte che May è un ragazzo che "tiene molto alla sua comunità" e "si pente profondamente" di ciò che ha fatto. Il giudice Paul Goldspring gli ha ricordato che il modo per risolvere le divergenze con qualcuno non è quello di lanciare "proiettili", e gli ha comminato una multa di "sole" 100 sterline, circa 112 euro.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.