Afghanistan, talebani: "Accesso aeroporto solo per stranieri" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

Afghanistan, talebani: "Accesso aeroporto solo per stranieri"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Afghanistan, i talebani non intendono prorogare la deadline del 31 agosto per il completamento delle operazioni di evacuazione da Kabul. Lo ha confermato il portavoce Zabihullah Mujahid nel corso di una conferenza stampa a Kabul. Spiegando come "attualmente l'accesso all'aeroporto di Kabul è consentito solo ai cittadini stranieri e non

agli afghani", il portavoce ha poi sottolineato come "gli americani hanno l'opportunità e le risorse per portare fuori tutte le persone che appartengono a loro". Mujahid ha quindi chiesto agli Usa "di cambiare politica. Per favore, non incoraggiate gli afghani a partire". L'Afghanistan, ha spiegato, ha bisogno dei suoi medici e delle persone qualificate.  

I talebani, aggiunge, vogliono "mettere fine" alla guerra in Afghanistan e "dialogare" con il Panshir, dove attualmente c'è "un problema". Intanto, la situazione dell'ordine pubblico a Kabul e in Afghanistan è "sicuramente molto migliore rispetto al passato". "Le attività criminali sono diminuite, la situazione è migliorata", ha aggiunto. 

"Vi rassicuriamo, tornate alle vostre case, tornate alla vostre vite, non c'è pericolo", l'appello lanciato agli afghani dal portavoce dei talebani. Quando i ministeri saranno stati messi in sicurezza le donne "potranno tornare" al lavoro nei loro uffici, assicura quindi il portavoce, negando che alle donne non sia più consentito recarsi nei loro luoghi di lavoro. 

I talebani lanciano poi rassicurazioni anche ai giornalisti riguardo alla loro sicurezza in Afghanistan, nonostante in molti stiano lasciando il Paese. "Vogliamo rassicurare i media, le organizzazioni dei media sono al sicuro", ha detto Mujahid.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002