Covid Austria, possibile lockdown per i non vaccinati - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Mar, Nov

Covid Austria, possibile lockdown per i non vaccinati

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In Austria si va verso il lockdown per le persone non vaccinate. E' quanto emerso da una riunione in videoconferenza tenuta dal governo ieri a tarda sera, che ha fissato al 30% il limite dei posti di terapia intensiva occupati (pari a 600 letti), superato il quale chi non è vaccinato dovrà restare a casa. "Stiamo per imbatterci

nella pandemia di chi non è protetto", ha avvertito il cancelliere Alexander Schallenberg, chiarendo che non ci sarà alcun lockdown per chi è vaccinato e per chi è guarito dal Covid. Schallenberg ha espresso l'auspicio che questa possibilità invii un segnale ai troppo "esitanti e ritardatari". 

Al momento in Austria i posti letto occupati in terapia intensiva sono 220. Se si dovesse arrivare a quota 600, si arriverebbe alla fase 5 del piano del governo, che prevede massicce restrizioni ai movimenti per i non vaccinati. Il ministro della Sanità Wolfgang Mueckstein ha detto che al momento siamo nella fase 1, quindi "stiamo parlando del futuro". 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002