Trading e mercati: il punto su petrolio, forex e criptovalute di Webeconomia.it
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Gio, Mag

Trading e mercati: il punto su petrolio, forex e criptovalute di Webeconomia.it

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

 

Milano, 24 maggio 2021 - L’inflazione sta penalizzando i mercati finanziari in Europa e negli Stati Uniti, con il rally delle materie prime che mette a rischio la crescita economica e nuovi timori sull’emergenza sanitaria di Covid-19 fuori controllo in India. Un segnale importante è l’elevata

volatilità del prezzo del petrolio, in caduta dopo aver toccato i 70 dollari al barile. 

Oltre alle preoccupazioni su crescita, inflazione e coronavirus, la quotazione del greggio risente anche del probabile aumento della produzione di petrolio dell’Iran. La possibile rimozione delle sanzioni USA potrebbe favorire l’export di greggio iraniano, con previsioni di un potenziale raddoppio da parte di Teheran. Ad ogni modo, l’Opec e l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) prevedono un rialzo della domanda mondiale nel 2021, con un target di 99,6 milioni di barili al giorno nell’ultimo trimestre dell’anno. 

Intanto prosegue il crollo di Bitcoin, con la criptovaluta che ritorna ai livelli di febbraio 2021. Dopo la decisione di Elon Musk di bloccare gli acquisti di auto Tesla in Bitcoin, oltre alla denuncia dell’impatto ambientale della criptovaluta e all’appoggio nei confronti di Dogecoin, è arrivata anche la pesante decisione della Banca centrale cinese. Il divieto per le banche del Paese del Dragone di realizzare attività legate alle criptovalute, infatti, ha letteralmente causato l’apocalisse nel mercato criptovalutario, considerando che in Cina sono situate le principali mining farm. 

Cosa aspettarsi dalle banche centrali nei prossimi mesi  

Secondo quando riportato su Webeconomia.it, il momento attuale rappresenta senza dubbio una sfida per un investitore privato, alle prese con uno scenario caratterizzato da un’incertezza diffusa. D’altronde la BCE aveva messo in guardia contro chi stava festeggiando troppo presto, celebrando la fine della pandemia e il ritorno della crescita economica, con Christine Lagarde che aveva indicato spesso come nel breve termine la situazione fosse tutt’altro che stabile. 

Allo stesso tempo, il dato sull’inflazione USA di aprile preoccupa, +4,2% contro un’attesa di +3,6% da parte degli analisti. Oggi sono in molti a chiedersi se il boom delle commodities sia un trend duraturo o temporaneo, frutto di segnali reali di una ripresa economia forte e resiliente, oppure della speculazione finanziaria. Lawrence Summerse, ex Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, ha più volte accusato la Federal Reserve di aver adottato un approccio compiacente nei confronti dei mercati, indicando come la FED sarà costretta a intervenire prima della fine dell’anno. 

Un’operazione del genere potrebbe rappresentare uno tsunami in borsa, tenendo conto del lungo periodo di politiche monetarie accomodanti della Banca centrale americana e del QE strutturale che va avanti ormai dalla crisi del 2008-2009. Anche la BCE potrebbe intervenire qualora le condizioni macroeconomiche dovessero cambiare, con Christine Lagarde che potrebbe cedere alle pressioni dei falchi europei che da tempo chiedono una stretta sul PEPP. La stabilità finanziaria in rischio è ormai l’unica certezza, con uno scenario che appare sempre più nervoso e disomogeneo. 

Il mercato criptovalutario è un chiaro esempio del caos che sta regnando in questo momento sui mercati finanziari. In pochi giorni le criptovalute hanno bruciato oltre 500 miliardi di capitalizzazione, un evento che avrà inevitabilmente gravi ripercussioni sui tanti investitori retail e gli operatori istituzionali che avevano iniziato a investire su monete digitali e le tecnologie blockchain. Basta guardare la performance di Coinbase, l’exchange americano che dopo il successo della quotazione al Nasdaq ha perso in appena due mesi il 34% del suo valore di mercato. 

Opportunità e rischi tra rally delle materie prime e crollo delle criptovalute  

Per gli investimenti di lungo termine le recenti turbolenze rappresentano un serio problema, soprattutto dal punto di vista psicologico. Realizzare una strategia di money management e asset allocation oggi è davvero complesso, specialmente perché subentrano una serie di fattori emotivi che possono portare gli investitori a prendere le decisioni sbagliate. Ovviamente è fondamentale mantenere la calma, puntando sulla diversificazione e una corretta gestione del rischio, evitando interventi improvvisati in quanto potrebbero minacciare la sostenibilità del portafoglio. 

Al contrario, per i professionisti di webeconomia.it con il trading speculativo stanno sorgendo nuove opportunità d’investimento, in quanto con questo approccio la volatilità costituisce senz’altro un fattore positivo. Naturalmente, fare trading online sulle criptovalute non è semplice, poiché servono competenze considerevoli nell’analisi tecnica e fondamentale. Tuttavia, il settore crypto sta fornendo potenzialità elevate per speculare sui movimenti significativi delle monete digitali, nonostante sia indispensabile adottare tecniche di risk management efficaci per controllare il rischio. 

Anche sulle materie prime non mancano le occasioni per investire con il trading online, grazie alla volatilità in aumento su tantissime commodities, non solo petrolio ma anche oro, argento, gas naturale, platino e rame. Ad ogni modo, per operare in modo consapevole è essenziale partire dalla formazione professionale e dal money management, mantenendo un approccio prudente e pianificando strategie operative bilanciate. In attesa di una normalizzazione il trading speculativo può offrire importanti opportunità, ma bisogna saper investire in modo intelligente e gestire sempre il rischio in maniera ottimale. 

Per maggiori informazioni  

Sito web: https://www.webeconomia.it/  

Forex: https://www.webeconomia.it/forex-trading/  

Trading online: https://www.webeconomia.it/trading-online/  

Criptovalute: https://www.webeconomia.it/criptovalute/  

Comunicato a cura di: TiLinko – IMG Solutions srl 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.