Politica - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Ven, Apr

 

Iniziare a guardare al futuro dell'Italia programmando le riaperture per quando sarà possibile. Incontro governo-Regioni sul piano vaccini anti covid oggi e questo, a quanto apprende l'Adnkronos da alcune fonti presenti alla riunione, quanto affermato dal premier Mario Draghi. Il presidente del Consiglio ha infatti rimarcato come occorra ridare speranza al Paese, pensando a programmare le riaperture. “Bisogna cominciare ad aver di nuovo il ‘gusto del futuro’. Occorre uscire da questa situazione di inattività. Sono certo che, tutti insieme, raggiungeremo qualunque obiettivo. Questa è la mia certezza, non è una speranza né un pronostico”, le parole del premier. 

 

"Il problema nel Pd lo riassumerei nel fatto che passano il 90% del tempo a parlare di loro stessi". Così a Sky Tg24 Carlo Calenda, ospite di ‘Start’. "Uno se si ritrova nelle idee per governare il Paese sta insieme, se lo fa solo perché altrimenti vincono gli altri la politica diventa semplicemente come le squadre di calcio", sottolinea il leader di Azione. "Ed è quello che abbiamo visto negli ultimi 30 anni ed è la ragione per cui l’Italia è in declino profondissimo e nessuno riesce a combinare niente. Vale per la destra e la sinistra”. 

 

De Luca e Musumeci accelerano sul vaccino russo Sputnik, "ma secondo me non c'è bisogno di andare avanti da soli, il governo ha detto che si aspetta l'autorizzazione dell'Ema, dunque dell'Aifa, per procedere con l'acquisto. Io però ribadisco che Ema dovrebbe correre su queste verifiche e autorizzazioni. Rispetto alla valutazione, quale essa sia, dovrebbe avere tempi meno biblici, anche in questo caso". Lo dice il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ai microfoni di Rai Radio 1. 

 

Il presidente della Camera, Roberto Fico, a quanto si apprende, nei giorni scorsi ha avuto un contatto stretto con un soggetto poi risultato positivo al Covid. Per questo è in autoisolamento fiduciario. Fico è asintomatico ed è comunque stato sottoposto a tampone molecolare con esito negativo. 

 

"I miei viaggi sono legittimi, la mia dichiarazione dei redditi è pubblica, i miei numerosi incarichi internazionali sono tutti rispettosi delle regole del nostro Paese". Matteo Renzi, nella sua Enews, risponde così alle polemiche nate sui social per la sua presenza in Bahrain ieri, mentre gran parte di Italia è in zona rossa e alle prese con divieti e restrizioni. Il leader di Italia Viva è stato immortalato nel paddock dell'autodromo di Sakhir, dove è andato in scena il primo Gp del Mondiale di Formula 1. Già ieri, tramite il suo ufficio stampa, Renzi ha fatto sapere che "è abituato alle polemiche contro di lui ma che ha come sempre rispettato tutte le norme e martedì sarà in aula a fare il suo lavoro per intervenire sul Family Act". "Inutile dire che i viaggi di Renzi riguardano Renzi e non costano un centesimo al contribuente", ha sottolineato ancora l'ufficio stampa dell'ex presidente del Consiglio. Nelle scorse settimane Renzi è stato al centro di polemiche per i suoi viaggi negli Emirati Arabi e in Arabia Saudita, dove ha intervistato il principe Bin Salman. 

 

Tutta Italia in zona rossa a Pasqua, ma "dopo le cose andranno meglio". Ne è convinto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, secondo il quale per ora "il Governo si è preso il rischio di riaprire la scuola, ma andando avanti con le vaccinazioni prenderemo altri rischi, moderati, molto bassi, che vuol dire che si procederà con altre aperture". 

 

"Dal 12 ottobre le primarie compaiono e scompaiono a seconda della convenienza del Pd". Così Carlo Calenda, ospite di 'Start' su Sky Tg 24, a proposito della corsa a sindaco di Roma. "Compaiono quando mi devono tenere a bada e dire non ti possiamo appoggiare. Scompaiono - sottolinea - quando c'è l'ipotesi di condanna della Raggi, di scesa in campo di Zingaretti. Adesso ricompaiono, perché non si sa cosa decidere". "E' del tutto evidente che in una situazione di questo tipo abbiamo perso cinque mesi - afferma ancora Calenda - ho tenuto tutto sospeso per non strappare, poi i ras romani del Pd hanno candidato Gualtieri ad insaputa di Letta, che manco era arrivato praticamente al Nazzareno e adesso si ripropongono le primarie". "Io stamattina parto con il programma, non penso che si possa passare altri quattro mesi a parlare solo di primarie, da questo momento in poi io parlo della città - continua il leader di Azione - Ci vogliamo sedere con Letta, trovare un ticket, trovare un squadra? Dispostissimo, non sono disposto ad altre perdite di tempo".  

 

"Per Pasqua avremo 12-13 milioni di dosi di vaccino somministrate. L'Italia arriverà a 500.000 dosi" quotidiane "a metà a metà aprile: sarà così". Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a Domenica In si esprime così sulla campagna di vaccinazione contro il coronavirus. L'Italia si prepara ad affrontare le vacanze di Pasqua con misure restrittive in particolare per i giorni tra il 3 e il 5 aprile, con zona rossa nazionale. "La situazione è in lieve miglioramento se si analizzano i numeri. I sacrifici stanno dando i primi frutti che si consolideranno dopo Pasqua, servono almeno due settimane per migliorare ulteriormente i dati. Si tratta dell'ultimo sforzo", dice Sileri. 

“Liberi per la prossima estate? Io sono molto fiduciosa". Così la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ospite di Maria Latella al Caffè della domenica su Radio 24, parlando dell'epidemia di coronavirus. "Certo molto dipenderà dalla campagna di vaccinazione ma le dosi stanno arrivando e c’è stata una presa di posizione netta da parte del premier Draghi", ha aggiunto sottolineando: "Io sono positiva per carattere e in questo caso vedo anche che la campagna di vaccinazioni sta prendendo una buona piega". 

"Non ho nulla contro le primarie. Ho tre semplici preoccupazioni: 1) come si possono fare in sicurezza mentre rimandiamo le elezioni per rischio Covid, con affluenza decente e senza che diventi solo uno scontro tra truppe cammellate. 2) tendono a sparire magicamente quando c’è un nome che piace al Pd o quando emerge un possibile accordo con 5S. È già accaduto due volte da ottobre. 3) stiamo perdendo tempo dando un grande vantaggio alla Raggi. Perdere altri tre mesi mi sembra folle. Ma ne parlerò con Letta". In una conversazione su Twitter, Carlo Calenda dice la sua sulle primarie del centrosinistra a Roma dopo le ultime affermazioni di Enrico Letta. 

Niente zona gialla e solo zona arancione e rossa fino al 30 aprile. Ma con un check a metà mese per decidere se allentare prima le maglie della stretta anti-Covid. Sarebbe stato il premier Mario Draghi, a quanto apprende l'Adnkronos, a proporre in cabina di regia con le forze di maggioranza e i vertici del Cts una verifica dei dati e della situazione a metà del prossimo mese. Un monitoraggio attento dei numeri e della curva epidemiologica - la proposta del presidente del Consiglio - per decidere se tirare dritto fino a fine aprile con le zone gialle messe al bando e tutta Italia divisa tra rosso e arancione, oppure allentare prima le maglie della stretta.  

L'"elevato" torna a parlare alle truppe parlamentari, e traccia la rotta: avanti con Giuseppe Conte (persona "meravigliosa") e col progetto costruito insieme alla "sinistra intelligente", guardando al 2050 e alla transizione ecologica, tema posto in cima all'agenda del nuovo Movimento 5 Stelle e che "deve entrare nelle scuole"; inoltre il limite dei 2 mandati resta e con la piattaforma Rousseau "si troverà un accordo". Beppe Grillo si collega in videoconferenza con l'assemblea 'virtuale' dei deputati e senatori 5 Stelle: all'ordine del giorno proprio la transizione ecologica, con la presentazione del corso che lo scienziato Marco Morosini - amico di lunga data di Grillo - terrà nelle prossime settimane con gli eletti M5S.