Politica - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Dom, Gen

Politica

Le notizie dal mondo politico: aggiornamenti, sondaggi, analisi e approfondimenti

"Forse sbaglierò, ma il prossimo Presidente della Repubblica sarà Mario Draghi". Lo afferma Alessandro Di Battista a 'Di Martedì su La7. "Berlusconi non sarà Presidente. E' entrato in politica per non finire in galera. E' sul viale del tramonto politico", ha aggiunto Di Battista. 

Chi lo conosce bene assicura che non si lascerà scappare stavolta l'occasione di andare in Parlamento e magari contarsi. Silvio Berlusconi ci crede ancora al Quirinale e, nonostante lo scetticismo degli alleati, Lega e Fdi in primis, e di chi tra gli azzurri continua a ripetergli che si tratta di una mission impossibile, per ora va

La candidatura di Silvio Berlusconi a presidente della Repubblica "è un sintomo clamoroso di una decadenza delle istituzioni, di una crisi spaventosa del ceto politico. E' l'ultima ciliegina sulla torta, la ciliegina dopo una decadenza spaventosa". Massimo Cacciari si esprime così a pochi giorni dall'inizio delle votazioni per

Con 408 voti favorevoli e 49 contrari, l'Aula della Camera ha approvato la questione di fiducia sul decreto 'Super Green Pass'.  

Il Green pass rafforzato è quello che possono esibire solo i vaccinati o guariti da Covid, a differenza di quello base, che si ottiene anche con un semplice tampone. 

Per quanto riguarda la partita del Quirinale "il centrodestra può giocare le sue carte, l'importante è che resti unito". E' quanto ha detto Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ospite della puntata di 'Porta a Porta in onda stasera. "Oggi il nome che è emerso è quello di Berlusconi, ha gli elementi

Sgomento e sconforto. E tanta, tanta preoccupazione. La notizia di Beppe Grillo indagato dalla Procura di Milano con l'accusa di traffico di influenze illecite piomba come un macigno sui gruppi parlamentari M5S, già tesi per la partita del Quirinale giunta ormai al fischio di inizio. La notizia rimbalza sugli smartphone, si rincorre tra

"Un’associazione di giovani cattolici, molto vicini al Vaticano, oggi ha fatto un incontro, a cui ha preso parte anche un alto prelato, ed è emerso che dei 57 parlamentari del gruppo Misto fra Camera e Senato, 43 erano stati contattati dai cosiddetti ‘cacciatori di scoiattoli’ e avevano dato, in linea di massima, una

Definito il plenum dei 1009 grandi elettori che da lunedì prossimo, 24 gennaio, saranno chiamati ad eleggere il Presidente della Repubblica: 321 senatori, 630 deputati e 58 delegati regionali, tre per ogni Regione, ad eccezione della Valle d’Aosta che ne ha uno, designati in modo che sia assicurata la rappresentanza delle

Mentre la corsa al Colle entra nella sua fase cruciale, a meno di una settimana dalla prima votazione per il nuovo presidente della Repubblica, a Washington si fa più intenso e attento il monitoraggio di quanto sta accadendo in Italia. Fonti Usa interpellate dall'Adnkronos, dopo la prima risposta di rito, "non commentiamo le vicende

Endorsement del New York Times per Mario Draghi al Quirinale. Draghi premier ha stabilizzato la politica italiana, fatto passare di moda il populismo, rassicurato i mercati internazionali. Ha trasformato un Paese il cui caos politico era stato spesso oggetto di scherno in un Paese leader in Europa e offerto agli italiani un rinnovato senso di

Liliana Segre. A quanto apprende l'Adnkronos, sarebbe stato il nome della senatrice a vita, la donna simbolo dell'Olocausto, a spuntare ieri nella riunione voluta da Giuseppe Conte con i vertici del M5S, la cosiddetta cabina di regia grillina riunita in tarda serata. L'ex premier avrebbe esposto diverse ipotesi, strade percorribili dai 5 Stelle

La senatrice Elvira Evangelista ha rassegnato le dimissioni dal gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle a Palazzo Madama. "Ho deciso di lasciare il M5S. Per ora entrerò nel gruppo Misto, non iscritta ad alcuna componente, ma avvierò delle interlocuzioni perché la mia prospettiva non è quella di rimanere da sola.