Governo, siparietto Draghi-Sgarbi: "Che fa, mi filma?" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Sab, Lug

Governo, siparietto Draghi-Sgarbi: "Che fa, mi filma?"

Governo, siparietto Draghi-Sgarbi: "Che fa, mi filma?"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Siparietto tra Vittorio Sgarbi e Mario Draghi, questa sera, durante le consultazioni tra la delegazione di 'Idea-Cambiamo' e il premier incaricato nella Sala della Regina a Montecitorio.

Governo, siparietto Draghi-Sgarbi:
Governo, siparietto Draghi-Sgarbi: "Che fa, mi filma?"

 

Il critico d'arte non si accorge di aver premuto inavvertitamente un tasto del suo cellulare e parte la luce della torcia. L'ex presidente della Bce si concede una battuta: Sgarbi che fa? Mica mi sta filmando con telefonino? 

Dopo l'incontro, Sgarbi ha esortato "il centrodestra a sostenere Draghi, è una persona di qualità. Mattarella lo ha detto chiaramente: non si vota. Non c'è alternativa a Draghi".  

"L'eventuale durata del governo Draghi? I primi sei mesi ci sarà per forza, poi c'è il semestre bianco e potrebbe essere proprio il presidente del Consiglio a diventare presidente della Repubblica. A quel punto - ha sottolineato Sgarbi - è complesso immaginare che il nuovo presidente sciolga le Camere l'ultimo anno. Io questo lo immagino un governo fino a fine legislatura". 

Quanto al colloquio avuto oggi con il premier incaricato, Sgarbi ha spiegato: "Ho chiesto a Draghi di riaprire i musei il sabato e la domenica. Mi è sembrato attento"