Bolletta elettrica e aumento, Conte: "Intervenire per calmierare i costi" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

Bolletta elettrica e aumento, Conte: "Intervenire per calmierare i costi"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Bollette luce e gas, è in arrivo una stangata con le tariffe che dal prossimo ottobre potrebbero aumentare addirittura del +40%. "Abbiamo assolutamente convenuto che dobbiamo intervenire, con varie modalità, per calmierare i costi delle bollette" ha detto il leader del Movimento Cinque Stelle Giuseppe Conte al termine

dell'incontro con il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani. "C'è una congiuntura internazionale che ha portato all'aumento del prezzo del gas e altri fattori che hanno portato a questo incremento notevole che si ripercuote sul bilancio delle singole famiglie in un momento di particolare sofferenza, economica e sociale, dovuta alla pandemia". "Il M5S - ha proseguito Conte - si è impegnato a formulare delle proposte e su questo abbiamo ottenuto piena disponibilità dal ministro Cingolani". "Abbiamo trovato un ministro molto motivato e molto in sintonia per quanto riguarda l'economia circolare. Dobbiamo abbracciare tutti, a qualsiasi livello, la cultura del riciclo, abbandonando quella del rifiuto". "La transizione ecologica è nel Dna del M5S, ma deve essere nel Dna di tutte le forze politiche". E quanto al tema nucleare, conclude Conte, "abbiamo avuto garanzie che l'Italia non abbraccerà l'energia atomica, quindi no al nucleare".