M5S, la prudenza di Grillo: cellulare eletti in un'urna prima della riunione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
11
Gio, Ago

M5S, la prudenza di Grillo: cellulare eletti in un'urna prima della riunione

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Un abbraccio ai suoi 'ragazzi' prima di prendere la parola e dare il via alla girandola di incontri pomeridiani. Beppe Grillo, arrivato a Montecitorio nel pomeriggio, saluta così i deputati del Movimento 5 Stelle: abbracciandoli uno per uno e rassicurandoli. "Se ci credete io non abbandono nessuno", le parole

dell''Elevato', che avrebbe ribadito il suo no a uno stravolgimento della regola del doppio mandato. Ma la precauzione, per Grillo, non è mai troppa. Abituato alle fughe di notizie in assemblea, il comico genovese - apprende l'Adnkronos - avrebbe chiesto ai parlamentari di iniziare il confronto, che si è svolto con tutti seduti in cerchio, posando il cellulare in un'urna. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.