Vaccino Lazio, D'Amato: "In settimana apriremo a 57-56" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Sab, Giu

Vaccino Lazio, D'Amato: "In settimana apriremo a 57-56"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"In settimana scenderemo a ritroso sul target anagrafico, andremo sui 57-56 e continueremo a ritroso". Lo ha detto l'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato, durante l'inaugurazione all’hub vaccinale di Porta di Roma. "Nelle strutture allestite nel Lazio c'è ormai un livello di accoglienza che raramente è stato trovato in questa città". "La

campagna vaccinale del Lazio è un modello ‘maratona’. Andiamo verso la quota delle 2 milioni di somministrazioni e abbiamo la migliore performance su ciclo completo di vaccinazioni". 

Sono stati 986 i contagi da Coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 2 maggio. I morti sono stati 13 nelle ultime 24 ore. I guariti sono stati 1.055. "Diminuiscono i casi e le terapie intensive, stabili i decessi, mentre sono in aumento i ricoveri" dice l'assessore regionale alla Salute Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500".