Malattie rare, Trama (Sifo): "In Campania gruppi lavoro su Pdta con farmacisti, medici ed esperti" - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Gio, Dic

Malattie rare, Trama (Sifo): "In Campania gruppi lavoro su Pdta con farmacisti, medici ed esperti"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"In regione Campania si sta lavorando su Pdta (Percorsi diagnostico terapeutici assistenziali) di grande importanza. Abbiamo esperienze molto forti che hanno visto il coinvolgimento dei farmacisti, della medicina generale, degli specialisti ambulatoriali e delle strutture ospedaliere. Forti di queste esperienze e dei gruppi di lavoro sul Pdta,

sono sicuro che saranno messe in campo delle azioni che porteranno al maggiore coinvolgimento e alla maggiore presa in carico di tutti gli assistiti sul territorio regionale". Lo ha dichiarato Ugo Trama, dirigente del Servizio farmaceutico della Regione Campania e componente del consiglio direttivo della Sifo, in occasione del Congresso nazionale 2021 della Società italiana di farmacia ospedaliera e dei servizi farmaceutici, durante il quale, nel corso di una sessione specifica, si è parlato anche dell'approccio integrato come modalità di successo nella gestione delle patologie.  

"Il Pdta è uno strumento necessario del quale si conosce anche l'utilità per garantire un percorso assistenziale appropriato all'interno di una regione - ha proseguito Trama - Dal punto di vista farmaceutico, diventa anche uno strumento ulteriore che facilita l'accesso alle cure farmacologiche in maniera adeguata. Volontà delle Regioni è quella di cercare di permettere su tutto il territorio regionale, ma quando parliamo di malattie rare su tutto il territorio nazionale, l'accesso alle terapie innovative. Questo, affinché possa essere reso sostenibile in termini di sanità e di economicità, si può fare solo mediante gli strumenti del Pdta".